Ponti di Primavera

Idee di viaggio con i bambini per i Ponti di Primavera

3 città europe e 3 città italiane in cui portare i bambini per i Ponti di Primavera, raggiungibili con un volo low cost o in treno.E’ arrivata la Primavera e con essa la voglia di lunghe giornate all’aperto e di viaggi con i bambini.

Puntuali con la Primavera arrivano i ponti del 25 aprile e del 1°  maggio, manna dal cielo per molti lavoratori dipendenti e complici le scuole, che spesso chiudono qualche giorno, ecco l’occasione per organizzare un viaggetto da qualche parte.

Avendo tre o quattro giorni a disposizione io suggerisco una città europea o italiana, raggiungibile velocemente con un volo low cost o con il treno, lasciando a casa l’auto per una volta (tanto in città non serve).

E’ stato difficile scegliere. Ho scelto 3 città europee e 3 italiane, tra quelle che hanno le attrazioni più interessanti per le famiglie, tutte raggiungibili con compagnie low cost e con il treno.

Vi parlerò solo di ciò che è adatto ai bambini, tralasciando le attrazioni più famose e turistiche, che potete tranquillamente visitare anche con loro.

Valencia

Valencia è una città che mi ha conquistata subito. Bella, per nulla caotica, a misura d’uomo, soleggiata e con il mare di fronte, l’ho eletta come una delle città più adatte ad essere visitate con i bambini. Noi ci siamo stati quando Cipollo aveva circa due anni ed è stato facile girarla a piedi. Valencia offre tanto alle famiglie e 3/4 giorni sono il minimo per riuscire a vedere tutto.

Città delle Arti e delle Scienze

Ponti di Primavera Valencia

Imperdibile con i bambini di ogni età è la Ciutad de les Arts i les Ciènces. Si tratta di un’area dedicata alle scienze e alla cultura all’interno di spettacolari edifici moderni, costruiti dall’architetto spagnolo Santiago Calatrava. Ogni bambino troverà qualcosa da vedere. L’Hemisferic, il grande occhio adagiato sull’acqua, racchiude un cinema con un enorme schermo 3D, dove vengono proiettati coinvolgenti video sull’astronomia e le scienze. Il Museo di Scienze, interattivo e coinvolgente. Il Palazzo delle Arti, dove vengono rappresentati spettacoli teatrali e musicali. Il pezzo forte della Città delle Arti e delle Scienze è senza dubbio l’Oceanografic, il più grande acquario d’Europa, in cui sono rappresentati tutti gli ambienti aquatici del mondo.

Bioparc

Il parco zoologico di Valencia è uno dei più belli mai visitati. Gli animali, anche quelli feroci, non sono chiusi in gabbie ma vivono liberi in grandissimi spazi che rappresentano perfettamente i loro habitat naturali. Alcuni sembra di poterli toccare, essendo separati dalle persone solo da barriere basse e invisibili. E’ come fare un safari a piedi. Il Bioparco porta avanti progetti internazionali di conservazione delle specie e protezione dell’ambiente.

Spiagge

Ponti di Primavera Valencia

Valencia ha due grandi spiagge cittadine di Las Arenas e La Malvarrosa, raggiungibili dal centro con i mezzi pubblichi. Approfittate delle calde giornate primaverili per giocare in riva al mare e rilassarsi con i bambini. Vi consiglio di fare un salto anche alla Marina di Valencia, inaugurata per le regate dell’American’s Cup di vela.

Parigi

Parigi è la mia città preferita, ci potrei andare mille volte e ogni volta scoprirei nuovi aspetti di questa meravigliosa città. Inutile dire che 3 o 4 giorni non sono nulla per scoprirla, ma sufficienti per farsi un’idea. Se cercate ispirazione su cosa fare con i bambini ecco qualche consiglio.

Centre Pompidou

Ponti di Primavera Parigi

Non un museo, ma uno spazio espositivo aperto a tutte le espressioni artistiche: arte moderna e contemporanea, teatro, danza, musica, arti visive, design, in un edificio icona del ventesimo secolo. Per i bambini ci sono la Galerie des Enfants e l’Atelier des Enfants in cui avvicinare i più piccoli alle arti visive contemporanee attraverso l’osservazione e la sperimentazione. Per i teenagers uno spazio tutto per loro, lo Studio 13/16, dove possono incontrare gli artisti, sperimentare le arti visive in tutte le forme, dalla danza alla musica, dal design ai videogames.

La Villette

Parigi

Un parco pubblico, la Géode, la Città delle Scienze e dell’Industria e molto altro: una giornata alla Villette non può mancare in un viaggio a Parigi con i bambini. La Géode è un grande globo al cui interno c’è uno degli schermi emisferici mai costruiti e dove sono proiettati film e documentari in 3D, Imax e 4K per un’esperienza full immersion. La Città delle Scienze e dell’Industria è un’esperienza multisensoriale per tutta la famiglia: il suono, il cervello, i trasporti, giochi di luce, la matematica, l’energia, l’universo, sono alcuni dei temi trattati nei vari spazi espositivi.

Tour Eiffel

Parigi

Una visita a Parigi con i bambini non può prescindere dalla Tour Eiffel. I bambini la conoscono dai cartoni animati, Gli Aristogatti e Ratatouille per citare i più famosi, e quella torre di ferro dalla forma così particolare li affascina molto e saranno felici di salirci sopra. Acquistate i biglietti on line con largo anticipo per assicurarvi l’ingresso nel giorno e orario preferiti.

Disneyland

Solo per questo Parigi vince su tutte le altre città europee, come meta per i bambini. Disneyland, una volta nella vita va visto. Non importa se non amate i parchi divertimento e salite su poche attrazioni, Disneyland vale una visita per le ambientazioni dei cartoni più famosi, i personaggi che qui si incontrano di persona, il suo castello delle fate e in generale per quell’atmosfera magica che solo qui si vive.

Parchi pubblici

Parigi è una città immensa ma ha molte oasi verdi dove rifugiarsi per un momento di pace e relax. Con i bambini i parchi pubblici sono una manna dal cielo. Prati dove correre, altalene e scivoli, un laghetto dove far andare le barchette e magari qualche scoiattolo tra gli alberi. Il centralissimo Jardin de Luxembourg ha tutto questo ed è perfetto per una sosta per il pranzo all’aria aperta.

Crociera sui Bateaux Mouches

Una gita in battello sul fiume ai bambini piace sempre ed è un modo piacevole per conoscere le città. Farlo sui caratteristici bateaux mouches parigini è un must e permette di vedere le meraviglie di Parigi comodamente seduti e da una prospettiva unica. La crociera standard dura un’ora ma potete scegliere anche crociere più lunghe con pranzo o cena o uno spettacolo a bordo.

Berlino

Vi ho già parlato di Berlino e di quanto l’abbia adorata per il suo essere moderna, cosmopolita, giovane e alternativa. Per i Ponti di Primavera il clima è mite, perfetto con i bambini.

Torre della TV

Ponti di Primavera Berlino

Un posto da cui iniziare la visita alla città con i bambini è Torre della TV nella ex Berlino Est. Si divertiranno un mondo prima a guardare dal basso quella torre altissima che ha in cima una grande “palla” e poi raggiungerla grazie ad un ascensore super veloce. In alto il panorama sulla città è senza fiato.

Zoo

Lo Zoo di Berlino è molto antico ed è una classica attrazione se si visita la città con i bambini. Come ormai tutti i parchi faunistici collabora a progetti di conservazione delle specie e gli animali presenti sono tutti nati in cattività. E’ molto grande e i bambini si divertiranno sicuramente.

East Side Gallery

La parte più divertente e colorata di quello che è rimasto del muro di Berlino. Chilometri di graffiti colorati da ammirare giocando a scoprire ogni minimo dettaglio.

Museo di Scienze Naturali

Ponti di Primavera Berlino museo delle scienze naturali berlino muro delle biodiversità

Al Museo di Scienze Naturali di Berlino è ospitato il più grande scheletro di brachiosauro al mondo. La Sala dei Dinosauri è sicuramente la parte più spettacolare e apprezzata dai bambini, ma il museo offre anche sale interessanti sui minerali, sullo spazio, sulla nascita della Terra e sulle specie animali.

Genova

Visitare Genova durante i 3 o 4 giorni dei Ponti di Primavera sono sufficienti per godersi la città.

La maggior parte delle attrazioni per le famiglie è concentrata nella zona del Porto Antico, ma Genova merita di essere visitata a piedi anche nel suo centro storico.

Acquario

Ponti di Primavera Genova

Il più grande Acquario d’Italia e secondo d’Europa dopo quello di Valencia vale da solo un viaggio a Genova perché è indubbiamente bellissimo e immenso. Troverete la più grande esposizione di fauna marina, delle vasche all’aperto dove ammirare i delfini, una sala con un’installazione di realtà virtuale, la foresta tropicale, giochi interattivi, filmati e molto altro. Con un unico biglietto potete acquistare anche le altre attrazioni del Porto Antico.

Galata Museo del Mare

Il museo del mare è un viaggio nella storia della vita di mare lungo sei secoli. Si può entrare dentro una galea genovese del 600, conoscere le affascinanti avventure della Repubblica di Genova e dei grandi esploratori. Si può vivere l’esperienza di un naufragio e conoscere l’emigrazione italiana dei primi del 900 per comprendere l’immigrazione degli ultimi decenni verso l’Italia.

Pezzo forte del museo il Sommergibile Nazario Sauro, un vero sommergibile militare, visitabile al suo interno.

Bigo Ascensore Panoramico

Ammirare il panorama della città dal mare ad un’altezza di 40 metri in una cabina che ruota a 360° è un’esperienza incredibile da far provare ai bambini.

Città dei bambini e dei ragazzi

Ponti di Primavera Genova

La Città dei Bambini e dei Ragazzi è un luogo per i bambini dai 2 ai 13 anni dove scoprire scienza e tecnologia attraverso il gioco e il divertimento. Si impara a conoscere la natura, la fisica, la matematica, ma anche a relazionarsi con gli altri e scoprire se stessi attraverso stimoli, esperienze sensoriali e postazioni interattive. E’ suddiviso in tre aeree dedicate ciascuna ad una fascia di età, dai piccolissimi ai ragazzi.

Roma

Roma vale una visita in ogni stagione, con tanti o pochi giorni a disposizione. Per i ponti di Primavera dà il meglio di sè, perché non c’è ancora il caldo estivo ma le giornate sono lunghe e soleggiate. Tutti i dettagli su cosa fare a Roma con i bambini li potete trovare in questo post, qui vi elenco le cose da non perdere con pochi giorni a disposizione.

Explora

Ponti di Primavera Roma

Il museo Explora non è un vero e proprio museo ma un luogo in cui i bambini possono imparare e sperimentare attraverso il gioco i tanti aspetti della vita di tutti i giorni, come la natura, le scienze, i numeri, il cibo, l’acqua, ma anche l’economia, il riciclo della plastica e molto altro.

Bioparco

Roma

Siamo un po’ fissati con zoo e acquari, lo ammetto, ma i bambini ce li chiedono ogni volta che visitiamo una città e in fondo piacciono anche a noi. Il Bioparco di Roma è uno zoo storico, ormai trasformato in un luogo di ricerca e di conservazione degli animali. Vedere nutrire gli animali e osservarli da vicino è per i bambini occasione per imparare oltre che di divertimento.

Parco di Villa Borghese

Usciti dal Bioparco, potete riposarvi e fare un picnic nello stupendo parco di Villa Borghese. Prati, panchine, un laghetto, qualche gioco per un momento di svago necessario durante la visita della città. Per i bambini c’è addirittura una ludoteca Casina Raffaello, dove si può prendere parte a laboratori e letture animate o sedersi semplicemente e sfogliare insieme un bel libro. Le attività sono suddivise per fasce di età dai 3 ai 14 anni.

Colosseo

Giocare a fare i gladiatori al Colosseo.  Con questo spirito di avventura potete portare i bambini a visitare il Colosseo, coinvolgendoli nelle storie dell’antica Roma, delle battaglie tra gladiatori e bestie feroci. E’ fondamentale l’acquisto on line del biglietto per evitare le numerose code all’ingresso.

Torino

Una città che ho amato tantissimo, che non conoscevo e che mi ha stupita per la sua bellezza. Si visita tranquillamente a piedi con i bambini, la maggior parte delle attrazioni sono in centro.

Museo Egizio

Torino

E’ il più importante museo egizio al mondo dopo quello del Cairo e non potete perdervelo. Gli Egizi esercitano un fascino particolare sui bambini e vi stupirete di quanto saranno curiosi e attenti ad osservare le migliaia di reperti antichi, in particolare le enormi statue dei faraoni. Consiglio di acquistare l’audioguida che permette di seguire meglio il percorso o di partecipare ad una delle visite guidate organizzate dal museo stesso.

Museo del Cinema e Mole Antonelliana

Ponti di Primavera Torino

A noi questo museo è piaciuto tantissimo, è perfetto da visitare con i bambini perché qui si può toccare, sperimentare, giocare scoprendo da vicino l’affascinante mondo del cinema. A rendere ancora più spettacolare questo museo è il fatto di essere all’interno della Mole Antonelliana, un grande spazio al centro del quale scorre l’ascensore panoramico che porta in cima alla torre per una visita mozzafiato sulla città.

Zoom

Un altro bioparco faunistico italiano da visitare con i bambini, per un’esperienza diretta e coinvolgente. Durante tutto il giorno è possibile assistere alle spiegazioni dei biologi, partecipare al feeding degli animali. Lo chiamano bioparco immersivo, un motivo ci sarà.

Parco del Valentino

Il grande parco di Torino è il ritrovo degli abitanti e dei turisti. Nelle belle giornate primaverili si può sdraiarsi sui prati, giocare a palla o gironzolare per il parco alla scoperta dei suoi angoli nascosti. Un Orto Botanico, il bellissimo Castello del Valentino e il Borgo Medievale arricchiscono la visita.

Giro sul Tram storico 7

Un giro nel centro di Torino a bordo dello storico tram n. 7 è un’esperienza piacevole e divertente per i bimbi. Si acquista il normale biglietto del bus e si sale a bordo del tram che effettua il tour solo nei weekend e nei periodi di vacanze natalizie, pasquali e nei giorni festivi.

Queste sono solo alcune idee di viaggio per i ponti di primavera o per un lungo weekend. Ci sarebbero molte altre città, penso a Londra, Copenhagen, Lubjiana all’estero, o Venezia, Ferrara, Napoli in Italia, ma ho dovuto fare una selezione. Vi ho lasciato intanto qualche spunto e spero di avervi fatto venire la voglia di partire, che sia dietro casa o prendendo un aereo.

Share if you like it

4 pensieri su “Idee di viaggio con i bambini per i Ponti di Primavera

  1. Torino, Genova, Valencia sono nella mia travel list da tempo e penso proprio che i ponti che stanno arrivando sono l’ideale per visitare queste città con i bambini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *