rive gauche

Cosa vedere a Parigi con figli adolescenti

Idee e consigli su cosa fare a Parigi con figli adolescenti, avendo a disposizione 4 o 5 giorni.

Vi avevo già dato qualche consiglio su cosa vedere a Parigi con i bambini nel post sui ponti di primavera in alcune città europee e italiane, ma oggi parlarvi più nel dettaglio di Parigi.

Viaggiare con gli adolescenti non è facile, non sono più bambini ormai e non restano più incantati di fronte ad uno scheletro di dinosauro o non si accontentano di un giro in giostra. Inoltre le scelte dei genitori sono sempre da criticare per principio. È anche vero però che, essendo grandi, non si stancano dopo tre passi, hanno degli interessi più da adulti e possono partecipare attivamente al programma di viaggio.

Per questo, cosa vedere a Parigi con figli adolescenti va deciso insieme in base ai loro desideri e preferenze. Essendo la loro prima volta abbiamo optato per un tour della Parigi classica.

Cosa vedere a Parigi: Île de la Cité

Il miglior modo per familiarizzare con la città è iniziare la visita dal cuore di Parigi: l’Île de la Cité. L’isolotto sulla Senna è il luogo del primo insediamento umano del III secolo a.C. e della città romana di Lutetia fondata nel 53 d.C. da Giulio Cesare. Sede del potere politico (la Conciergerie) e spirituale (Notre Dame) nel Medioevo, oggi conserva in neanche un kmq alcune delle meraviglie di Parigi.

Primo fra tutti, uno dei simboli della città: la Cattedrale di Notre-Dame, che purtroppo al momento non visitabile a causa del terribile incendio del 2019 che ha devastato la guglia e il tetto.

cosa vedere a parigi notre dame

Non resta che ammirarne la facciata con le due inconfondibili torri, il rosone, i tre portali e percorrere il lato sinistro per rendersi conto del danno subito e dello stato dei lavori di restauro. Purtroppo il bel giardino alle sue spalle in Square du Jean XXIII non è più accessibile, ma si può arrivare fino alla punta dell’isola. Proprio qui c’è il Memoriale dei Martiri della Deportazione.

Altra meraviglia imperdibile è la Cappella gotica della Sainte-Chappelle, famosa per le vetrate colorate uniche al mondo. Si trova all’interno del Palazzo di Giustizia che insieme alla ex-prigione della Conciergerie (dove è possibile visitare la cella di Maria Antonietta), formavano l’antico Palazzo reale nel XIV secolo.

L’île de la Cité è il centro di Parigi (davanti a Notre Dame si trova il Point Zéro da cui vengono misurate le distanze verso le altre città) e da qui in pochi passi si raggiungono la zona di St. Germain e il quartiere Latino sulla Rive Gauche, o l’Hotel de Ville, il Marais e la zona di Les Halles nonchè Il Louvre sulla Rive Droite.

place des vosges

St-Germain e Quartiere Latino

Attraversiamo il Pont de l’Archevêché e camminiamo lungo la Senna sul Quai de Montebello, da cui si ha una bella vista su Notre Dame. Poco più avanti nella piazzetta Square Viviani si trova la famosa libreria Shakespeare and Company, diventata famosa sui social.

cosa vedere a parigi la via più stretta

Giriamo a sinistra ed entriamo nel Quartiere Latino, la zona studentesca e accademica di Parigi. Qui si trova l’antica Università della Sorbona. Cercate da queste parti il vicolo più stretto di Parigi, si chiama Rue du Chat qui pêche.

Proseguendo si raggiunge l’imponente Panthéon, costruito tra il 1764 e il 1790 come chiesa, poi sconsacrata, e diventato il luogo di sepoltura di importanti personalità francesi.

Il quartiere di Saint-Germain-des-Prés, in passato ritrovo bohémien di intellettuali, artisti, musicisti e filosofi, è ancora vibrante e pittoresco con i suoi viali alberati, i tipici café coi tavolini all’aperto, i negozi di antiquariato e i mercati colorati.Panthéon

Per ritrovare un po’ di calma non mancate di visitare il Jardin de Luxembourg, con il famoso lago in cui i bambini spingono le barchette, i vialetti fioriti, le statue e le terrazze. Qui i parigini vengono per passeggiare, prendere il sole o passare la pausa pranzo.

visitare parigi giardini di luxembourg

I musei di Parigi

Parigi è ricca di musei bellissimi che meriterebbero tutti di essere visitati.  Con pochi giorni a disposizione bisogna fare una scelta basata sui gusti vostri e dei vostri figli. I miei hanno manifestato l’interesse di visitare il Louvre, probabilmente solo per vedere la Gioconda e li ho accontentati. Ho acquistato i biglietti on line per evitare code.

Il Louvre è un museo enorme, pensate che è formato da più edifici suddivisi in 3 ali disposte su 4 piani. Le collezioni spaziano dall’arte antica (mesopotamica, egizia, greca, romana, orientale) all’arte europa fino al 1900. Piantina alla mano e sapere cosa si vuole vedere è fondamentale.

Noi ci siamo diretti subito al primo piano dell’ala Denon dove sono in mostra i quadri del rinascimento italiano scendendo poi al piano zero per l’arte greca antica.

parigi con adolescenti louvre

opere museo del louvre

I bambini e i ragazzi sono in genere incuriositi dall’arte moderna e contemporanea e quale occasione migliorare se non visitare la più grande collezione di arte moderna d’Europa? A Parigi c’è il Centre Pompidou, un museo unico nel suo genere a partire dalla sua struttura architettonica innovativa. All’esterno sono visibili le strutture funzionali dell’edificio, come tubazioni, cavi elettrici, bocce d’ariazione. Al suo interno è presente un’ampia collezione d’arte dal 1900 ai giorni nostri. Pop art, espressionismo, cubismo, surrealismo, dadaismo e molto molto altro.

centre pompidou

cosa vedere a parigi con bambini centre pompidou

Altro museo da non perdere è il Museo d’Orsay, con la più grande collezione al mondo di opere dell’Impressionismo e Postimpressionismo.

Cosa visitare a Parigi: Tour Eiffel

La Tour Eiffel è un’altra tappa obbligata a Parigi. I miei figli da piccoli hanno desiderato visitare Parigi proprio per la Torre Eiffel, che avevano scoperto grazie ai film Disney Gli Aristogatti e Ratatouille. Non potevo non includerla nel nostro itinerario parigino.

Il punto migliore per “incontrare” la Dame de Fer è dal Trocadero. Uscite dalla stazione Trocadero della metro, girate a sinistra e avrete la meraviglia di fronte a voi in tutta la sua interezza.

parigi in 4 giorni tour eiffel

Il mio suggerimento è quello di acquistare i biglietti d’ingresso in anticipo on line per evitare lunghe code. Un po’ di attesa c’è comunque per il controllo del green pass e per l’arrivo degli ascensori. Altro suggerimento comprate il biglietto fino alla cima, non fermatevi al secondo piano! Costa di più ma la vista merita i soldi spesi.

Il panorama parla da sè, dal terzo piano ci si rende conto dell’immensità della città (sembra non avere una fine) e della sua perfetta struttura urbanistica. Fermatevi ad ammirare il panorama anche dal secondo piano da cui si riconoscono più facilmente i vari monumenti.

visitare parigi tour eiffel

E cosa c’è di più romantico che vedere un arcobaleno dalla cima della Torre Eiffel e per di più circolare? Cose che possono succedere solo a Parigi.

arcobaleno circolare

Cosa vedere a Parigi: Montmartre

Visitare Montmartre è entrare in un mondo a sè, una piccola città nella città, è fare un viaggio nel tempo. Famoso per essere il luogo di ritrovo di pittori e poeti, di cabaret e bordelli alla fine del XIX secolo, il quartiere di Montmartre si trova su una collina (la Butte de Montmartre) nel nord della città sui cui domina la Basilica del Sacré-Coeur, riconoscibile da ogni parte della città. Anche da quassù la vista sulla città vi incanterà. Con i ragazzi non perdertevi la famosa casa storta, uno dei posti più instagrammati di Parigi, visibile dalla scalinata del Sacro Cuore.

parigi con bambini la casa storta

Montrmarte si visita con calma, lungo le strette stradine, le deliziose piazzette, le scalinate dove ancora si respira l’aria bohémienne. La piazza più famosa è Place du Tertre, da sempre luogo di ritrovo dei ritrattisti, sempre affollata ma incantevole. Non limitatevi però a questa piazza.

montmartre

Da Place des Abesses, arrivo della metro, visitate il bellissimo Muro Je t’aime, un inno all’amore e alla pace tra i popoli, proseguite su Rue du Mont Ceris, Rue Cortot, Rue des Salues con il famoso locale Au Lapin Agile e Rue de l’Abreuvoir con il fotografatissimo ristorante La Maison Rose.

montmartre

Scendendo da Montmartre si arriva al quartiere di Pigalle, noto per la vita notturna peccaminosa. Sosta per una foto al Moulin Rouge, l’antico teatro di caberet.

Champs-Elysées

L’Avenue des Champs-Elysées è un altro famosissimo luogo di Parigi. Un viale lungo quasi 2 km che collega Place de la Concorde all’Arco di Trionfo, costeggiato da alberi e giardini a sud e da palazzi e negozi nella sua parte a nord. Questa è la zona dove il termine “grandeur française” si manifesta al meglio e dove si trovano alcuni degli edifici più belli e grandiosi della Parigi dell’800: il Grand Palais, il Petit Palais, l’Arco di Trionfo.

cosa vedere a Paris

Sugli Champs Elysées i ragazzi apprezzeranno entrare nei negozi di noti brand che qui hanno dato il meglio di sè in fatto di spazi espositivi e se si è fortunati può capitare di incontrare qualche celebrità. Hai riconosciuto chi abbiamo incontrato noi?

negozi di parigi

Mio figlio ha particolarmente apprezzato il negozio Renault e quello del PSG. Fate un salto anche nella vicina Avenue Montaigne, se volete provare il brivido di sentirvi dei poveracci 🙂

Da Place de la Concorde arrivate fino alla Chiesa della Madeleine e in una delle piazze più belle di Parigi, certamente la più elegante: Place Vendôme.

 

Con questo post ho voluto darvi qualche spunto su cosa vedere a Parigi con i vostri figli. Il mio consiglio è quello di girare a piedi il più possibile e godervi la città all’aperto, perché ogni angolo, ogni strada hanno un fascino particolare.

Ci sarebbero tante altre cose da fare e magari ve ne parlerò un altra occasione. Parigi non stanca mai.

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: