Il nostro viaggio a Londra con i bambini

Visitare Londra con i bambini è piacevole e stimolante, nella capitale inglese non c’è modo di annoiarsi. Il nostro itinerario di 5 giorni a Londra: qui il racconto del nostro primo giorno.

Ero stata a Londra diverse volte in passato, in occasione delle mie vacanze studio in Inghilterra. Ci ero tornata con il babbo dei Cipolli, ormai più di una decina di anni fa. Era perciò passato molto tempo, troppo, dalla mia ultima visita e soprattutto non ci avevo ancora portato i bambini. La scorsa estate ho così progettato il nostro viaggio on the road all’estero proprio in Inghilterra, scegliendo di passare 5 giorni nella capitale inglese.

Londra con i bambini The Tube

Tornare a Londra dopo tanti anni è stato per me come fare un tuffo nel passato e tornare la ragazzina spensierata innamorata tutto ciò che era british (la musica in primis). L’ho trovata diversa ovviamente, la vera Londra anni 80 non c’è quasi più ormai, ma anche rispetto alla Londra che ho visitato agli inizi degli anni 2000 tante cose sono cambiate.

Londra è una città che non stanca mai, che non è mai uguale a se stessa, che ti attrae e ti sfugge, che è commerciale e turistica, ma anche classica, elegante e old style. C’è sempre qualcosa da fare, da vedere, da assaporare e più ci vai e più ti sembra che non la conosci ancora del tutto.

Nell’organizzare i nostri giorni a disposizione, ho dovuto come sempre coniugare gli interessi di noi genitori (musei, palazzi, opere d’arte e camminare senza sosta) con quelli dei figli (giocare, correre, mangiare schifezze, vedere Harry Potter, fare cose nuove ed emozionanti). 

Londra con i bambini cabina telefonica

 

A Londra con i bambini c’è l’imbarazzo della scelta. Le strade del centro con gli immensi negozi colorati, le insegne luminose di Piccadilly Circus, i musei per bambini, le grandi piazze con statue e fontane, il cambio della guardia, il lungo fiume, la ruota panoramica, i grattacieli, i tanti parchi pubblici: tutto rende Londra attraente per i bambini.

Nel raccontarvi il nostro itinerario di 5 giorni a Londra con i bambini (in questo post troverete il primo giorno), devo premettere che molte attrazioni non le abbiamo viste perché abbiamo privilegiato una visita della città tranquilla da vivere con la famiglia, senza la smania di correre da un posto all’altro.

Il nostro soggiorno a Londra con i bambini è coinciso con i Mondiali di Atletica Leggera, sport che i Cipolli praticano da qualche anno e che noi genitori amiamo guardare in TV. Non ci siamo fatti sfuggire l’occasione di partecipare ad un evento così particolare e raro e abbiamo comprato (con molta fortuna) i biglietti. Una mezza giornata è andata via solo per quello ma ne è valsa la pena. Ve ne parlerò in un prossimo post.

Primo giorno a Londra con i bambini

Arrivati all’aeroporto di Stansted con un volo Ryanair da Bergamo, ci siamo subito resi conto che raggiungere la città e l’appartamento prenotato su Airbnb nel quartiere di Hampstead avrebbe preso diverso tempo. La distanza e il traffico caotico di Londra ci ha fatto impiegare un’ora e mezza circa. Una volta sistemati nel nostro bellissimo appartamento, i bambini non volevano più uscire, elettrizzati dal fatto di avere una camera a testa e di trovare tanti giochi in casa. Un salto al vicino supermercato per prendere l’occorrente per la colazione e in serata usciamo direzione centro per un primo giretto conoscitivo della città e trovare un bel posticino dove cenare, visto che a pranzo ci eravamo arrangiati con poco.

West End

Acquistiamo le Oyster Card, le carte prepagate per i mezzi pubblici londinesi, e ci dirigiamo verso il West End, il centro di Londra.

Londra con i bambini West End

Il West End è il quartiere di Londra con le attrazioni più conosciute ed è l’ideale per iniziare l’esplorazione alla città. E’ formato da vari quartieri come Soho, Chinatown, St. James e Covent Garden, dove passerete buona parte della vostra vacanza perché qui si trovano Buckingham Palace, Trafalgar Square, Westminster Abbey, le Houses of Parliament, il British Museum, giusto per citare alcuni degli edifici più famosi. Il West End è noto anche per i suoi numerosi teatri dove vedere uno dei tanti famosi musical di Londra. Noi abbiamo iniziato da un must di Londra: Piccadilly Circus.

Piccadilly Circus

Uscire dalla metropolitana, anzi the Tube come la chiamano qui, e trovarsi in mezzo a Piccadilly Circus, una piazza che è un grande incrocio di strade, è elettrizzante e mi fa sentire di essere nel centro del mondo. Piccadilly è invasa ad ogni ora del giorno e della notte da una marea di persone, turisti e artisti di strada, è attraversata di continuo dai tipici bus rossi e dai taxi neri, è illuminata dalle grandi insegne pubblicitarie che la caratterizzano. E’ caotica e turistica è vero, ma è l’immagine simbolo di Londra. Grossa delusione per me (ma non per i bambini devo dire) è stata trovarla coperta dalle impalcature, niente pubblicità luminose per noi stavolta.

Londra con i bambini Piccadilly Circus

Iniziamo la nostra camminata in direzione Leicester Square, ma già dopo pochi passi i bambini rimangono attratti dalle decine di negozi per turisti con i souvenir di ogni genere. E’ praticamente impossibile non fermarsi e comprare loro un fidget spinner ricordo, in effetti rispetto all’Italia ce ne sono di tantissimi tipi. Proseguiamo e altra sosta ai negozi in Swiss Court: Lego Store da un lato e M&M World’s dall’altro, Nickelodeon poco più avanti. Sembra di essere nel paese dei balocchi. Riusciamo a contrattare con i bambini una sosta dopo cena, così accettano di continuare a camminare.

Londra con i bambini Swiss Court

Arriviamo a Leicester Square con la sua simpatica fontana con giochi d’acqua, ristoranti, cinema multisala, negozi scintillanti, sembra di essere al centro del mondo.

Chinatown

Londra con i bambini Chinatown

Giriamo a sinistra ed entriamo in Chinatown, ormai mera meta turistica, come le decine di Chinatown nelle altre grandi città. Quella di Londra è piccola, compresa nel quadrilatero tra Gerrard St. e Lisle St., vi si trova però ancora il vero cibo cinese e una sosta in qualche ristorante merita davvero. I Cipolli rimangono incuriositi da tutti quegli strani cibi nelle vetrine dei negozi di alimentari e dei ristoranti. Chinatown con i suoi colori, i suoi odori, l’accostamento di antico e nuovo non può che piacere ai bambini.

Londra con i bambini Chinatown

Soho

Superata China Town, attraversiamo Shaftesbury Ave. e raggiungiamo il quartiere di Soho, noto centro della vita notturna londinese, dall’aspetto un po’ bohemienne e fulcro della Londra gay (in particolare in Old Compton St, dove abbiamo dovuto svicolare alle domande dei bambini su certi curiosi oggetti nelle vetrine dei negozi…). A Soho ristoranti e locali di ogni tipo certo non mancano, noi scegliamo un posticino niente male dove mangiare degli ottimi hamburger a prezzi onesti, Honest Burger, appunto, in Meard St. Siamo fortunati, nonostante il locale sia piccolo e ci sia fuori la coda, troviamo subito un tavolo per quattro.

Dopo cena, altro giretto per Soho e tornando verso la fermata del metro a Piccadilly Circus, come promesso sosta a M&M World all’angolo tra Leicester Square e Coventry St. All’altro angolo c’è il Lego Store e poco più avanti il Nickelodeon Store. E con questo vi ho detto tutto. Se li volete visitare tutti ritagliatevi moolto tempo, o contrattate con i bambini la scelta di uno dei tre. Tra i tre M&M’s World e il Lego Store sono imperdibili, ma avendo già visitato Legoland l’anno prima sono riuscita a convincere i Cipolli a farci solo un breve salto.

Londra con i bambini Nickelodeon Store

M&M’s World

M&M’s World è immenso e semplicemente stupendo! Quattro piani dedicati ai famosi confettini al cioccolato e ai loro personaggi colorati. Ci sono gadget di ogni tipo, abbigliamento, oggetti per la cucina, per il bagno, accessori, pelouche, giocattoli.

Londra con i bambini M&M's World

La cosa che mi è piaciuta di più l’enorme parete con decine di dispenser di caramelle in ordine cromatico. Si prende un sacchettino e lo si riempie a piacimento creando personali combinazioni di colori.

Londra con i bambini M&M's World

Siamo a Londra e non poteva mancare il classico bus rosso M&M’s e, ciliegina sulla torta, 4 giganti personaggi M&M’s a rappresentare i Beatles sulle strisce di Abbey Road. Tutto bellissimo e tutto stracaro of course!

Londra con i bambini M&M's World

Il primo assaggio di Londra ha soddisfatto i Cipolli. Curiosi di sapere cosa abbiamo fatto il giorno dopo? Continuate a seguirci, a presto un nuovo post su Londra con i bambini.

Qui potete leggere il racconto del nostro secondo giorno a Londra

 

 

 

 

Share if you like it

3 pensieri su “Il nostro viaggio a Londra con i bambini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *