visitare la tour eiffel

Visitare la Tour Eiffel: consigli e informazioni pratiche

Visitare la Tour Eiffel è in cima alla lista delle cose da fare a Parigi con i bambini e i ragazzi

Un viaggio a Parigi non può dirsi completo senza salire in cima alla Tour Eiffel, il momumento a pagamento più visitato al mondo. I Cipolli hanno espresso il desiderio di visitarla non appena ho detto che saremmo andati a Parigi. D’altronde il simbolo di Parigi è presente in ogni film, cartone animato o serie Tv ambientato nella Ville Lumière.

Si dice che la Torre Eiffel sia visibile da qualsiasi parte di Parigi ed in effetti appena si arriva in città e ovunque ci si trovi la sua silhouette è sempre presente come a ricordarci che è lei la più bella.

E pensare che sarebbe dovuta restare solo per 20 anni, dopo l‘Esposizione Universale del 1889 e poi essere distrutta. Ma è stata salvata dalla geniale intuizione del suo costruttore Gustave Eiffel che immaginò le sue grandi potenziali in campo scientifico. In effetti da allora la Torre è un laboratorio di misurazioni ed esperimenti scientifici.

Dopo avervi consigliato su cosa vedere a Parigi con figli adolescenti, in questo post voglio darvi informazioni pratiche e consigli su come visitare la Tour Eiffel al meglio.

visita alla tour eiffel

Come raggiungere la Tour Eiffel

Da qualsiasi zona di Parigi si può raggiungere facilmente la Tour Eiffel con i mezzi pubblici. Il più veloce è la metro, ma si può prendere anche il bus o il Batobus. Queste le fermate più vicine:

  • Trocadero linea M6 e M9. Per me è la fermata migliore perché offre la visuale più scenografica. Uscendo dalla metro, si arriva alla terrazza del Trocadero, di fronte alla quale la Dame de Fer si presenta in tutta la sua maestosità. Prendetevi tutto il tempo per scattare foto (consiglio anche con le statue dorate del Palais de Chaillot) e poi scendete dalle rampe di scale, passando accanto ai giardini del Trocadero,  superate il Ponte d’Iéna ed eccovi arrivati.
  • Champ de Mars-Tour Eiffel RER C. La fermata più vicina, sulla rive gauche.
  • Bir-Hakeim linea M6. Da qui vi consiglio di andare sul Ponte d’Iena per una visuale sulla torre diversa dal solito.
  • Ècole Militaire linea M8. Arriverete alla Torre dal parco di Champ de Mars, con un passeggiata di 15 minuti
  • Quay Branly del Batobus
  • Bus 30 e 82

I due ingressi si trovano al Pilier SUD a destra e al Pilier EST a sinistra, guardando la torre con il ponte alle spalle.

Acquistare i biglietti per la Torre Eiffel

I biglietti si possono acquistare on line o alla biglietteria sul posto. Consiglio di acquistarli on line sul sito ufficiale e con largo anticipo, soprattutto se andate in periodi di alta stagione come luglio e agosto o nei weekend. Un po’ di coda (15/30 minuti circa) mettetela comunque in conto, per i controlli di sicurezza e del green pass e per l’attesa necessaria per l’arrivo degli ascensori.

Il costo del biglietto non è sicuramente economico. Si può risparmiare se si sceglie il biglietto solo scale o con ascensore ma in entrambi i casi fino al secondo piano. Il mio consiglio è di andare anche al terzo piano per un’esperienza davvero completa.

I bambini sotto i 4 anni non pagano e dai 4 agli 11 e dai 12 ai 24 anni i biglietti sono scontati.

L’orario di apertura varia a seconda del periodo dell’anno, consultate il sito ufficiale della tour eiffel.

Quando visitare la Tour Eiffel

L’ideale sarebbe visitare la Torre Eiffel sia di giorno che di notte, perché si vedrebbe Parigi con la luce naturale e con le illuminazioni artificiali.

Per potere vedere e  riconoscere i monumenti e i vari angoli della città è certamente meglio il giorno. Col buio però si può ammirare la Ville Lumière in tutta la sua particolarità. Uno dei momenti più belli secondo me è il tramonto, perché si osserva la luce cambiare e l’atmosfera è molto suggestiva. Cercate di essere in alto poco prima del tramonto per ammirare la città in due momenti diversi.

La visita alla Tour Eiffel

La torre Eiffel ha 3 piani, tutti con una parte al coperto e una terrazza all’aperto.

  1. Il primo piano è spesso quello meno considerato, non tutti ci si fermano, l’ascensore porta direttamente al secondo piano ed è solo nella discesa che si ferma al primo e molti non scendono. Secondo me è bello visitarlo perché, grazie anche a parte del pavimento in vetro, permette di rendersi conto di come è fatta la struttura di ferro e dà una visuale unica sui quattro piloni e sul piazzale sotto. È il piano più grande, c’è un bar buffet, un negozio di souvenir e dei pannelli esplicativi sulla storia della torre. E’ alto “solo” 57 metri ed ha un panorama meno spettacolare. tour eiffel con bambini
  2. Il secondo piano offre la visuale migliore sulla città, perché dai 116 metri di altezza si riescono a distinguere chiaramente i vari monumenti, ammirare i tipici tetti di Parigi e sentire la città viva sotto di noi. Ci si può arrivare con l’ascensore o con le scale. Anche qui ci sono negozi di souvenir, un buffet e addirittura un ristorante stellato. panorama da tour eiffel
  3. Il terzo piano, il più piccolo, si trova a 276 metri di altezza ed è raggiungibile solo con l’ascensore. La salita è davvero emozionante, l’ascensore sale all’interno della struttura di ferro e la città diventa sempre più piccola. Da quassù i rumori urbani sono lontani, il vento si fa sentire e il panorama lascia a bocca aperta: Parigi sembra infinita.

Noi siamo stati a dicembre, era una giornata piovigginosa e fredda. Inaspettatamente il cielo si è aperto ed è uscito un incredibile arcobaleno circolare.

arcobaleno su tour eiffel

Illuminazione della Torre

La torre è illuminata ogni giorno dal tramonto all’una di notte. Allo scoccare di ogni ora, per cinque minuti, la Torre brilla intensamente ed un faro si muove su tutta la città.

Solo all’una di notte si spengono le illuminazioni restano per cinque minuti solo le lucine brillanti. Uno spettacolo visibile solo in quel momento.

tour eiffel illuminazione

I posti migliori da cui fotografare la Tour Eiffel

La Tour Eiffel fa parte dello skyline della città ed è visibile praticamente da ogni parte. Di conseguenza è anche facile fotografarla quando vi trovate in giro per Parigi. Ci sono però dei posti da cui la si può fotografare al meglio:

  • Da sotto la torre stessa. Scontato, ma mentre aspettate di entrare scattate foto dai giardini proprio sotto la torre. Una volta entrati, prima di salire, altro punto scenografico è il centro del piazzale dal basso verso l’alto. visitare la tour eiffel con i bambini
  • Dal Trocadéro. Dalla terrazza del Trocadéro con i due colonnati curvi del Palais de Chaillot e dai giardini sottostanti la visuale sulla torre è la migliore in assoluto. Non per niente questa è la location preferita dagli instagrammer.
  • Dal Pont d’Iéna. Il ponte si trova proprio sotto la Tour Eiffel e la prospettiva è spettacolare. Avrete la torre proprio sopra di voi. Altro luogo preferito dagli instagrammer che troverete in mezzo alla strada sul ponte.
  • Lungo la Senna. Ovunque lungo la Senna si possono scattare foto romantiche con la torre in lontananza. Chiaramente il lungo Senna nei pressi della torre lungo la Senna è il punto migliore.
  • Dai giardini di Champ de Mars. I giardini che dalla Tour Eiffel conducono all’École Militaire oltre che essere stupendi sono una punto perfetto per fotografare.
  • Crociera sulla Senna. Arriverete proprio sotto la torre da una prospettiva unica. battello sulla senna parigi
  • Dal Ponte Bir-Hakeim, con la sua particolare struttura in acciaio su due piani, merita esso stesso una visita.

Vi è venuta voglia di visitare la Tour Eiffel?

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: