viaggio ad amsterdam

Come organizzare un viaggio ad Amsterdam con i bambini

In questo post troverete tutte le informazioni necessarie per organizzare al meglio un viaggio ad Amsterdam con i bambini.

Amsterdam ha un fascino particolare, tutto suo. Saranno i canali che l’attraversano e che ne disegnano il tessuto urbano, saranno le tipiche case colorate con i tetti a punta e le grandi finestre senza imposte. Saranno le tante bici che sfrecciano sulle piste ciclabili o appoggiate ai ponticelli fioriti, fatto sta che questa città ti conquista non appena ci metti piede.

Amsterdam è una città adatta per i bambini? Per l’immaginario comune Amsterdam è sinonimo di coffee shop e donne in vetrina nel quartiere a luci rosse e in effetti molti giovani vengono in città per l’uno o per l’altro motivo. Ma Amsterdam è molto altro ed è soprattutto una città a misura di bambino.

Evitato il quartiere a luci rosse in orario serale (di giorno ormai è un’attrazione turistica molto frequentata), la città è sicura e tranquilla e piena di famiglie.

viaggio ad amsterdam con bambini

È una città che si gira bene a piedi o in bicicletta, non è caotica né troppo grande come altre capitali europee. È piacevole da scoprire con i bambini passeggiando tra i suoi vicoli e lungo i suoi canali e ammirarla da quello che è il suo elemento caratteristico, l’acqua. Come buona parte dell’Olanda, Amsterdam sorge sotto il livello del mare e i tanti canali sono la particolarità che la rendono unica al mondo.

Le cose da fare e da vedere con i bambini di certo non mancano e in questo post vi ho parlato delle 10 attrazioni da non perdere.

piazza dam amsterdam

Nel post trovate tutto per organizzare un viaggio ad Amsterdam con i bambini. Come arrivare, dove soggiornare e mangiare, come muoversi in città e molto altro.

Come arrivare ad Amsterdam

Aereo

L’aereo è il mezzo più comodo per raggiungere Amsterdam e le compagnie aeree che offrono voli dall’Italia sono molte.

La compagnia di bandiera olandase KLM ha voli diretti da Bologna, Firenze, Linate, Malpensa, Roma, Genova, Torino, mentre da Napoli, Brindisi, Palermo ha voli con uno scalo.

E’ possibile riuscire a risparmiare qualcosa con le compagnie low cost, prenotando con largo anticipo e in periodi di bassa stagione.

EasyJet vola da Malpensa, Linate, Venezia, Roma, Napoli, Olbia e Catania. Vueling ha voli diretti da Roma, Pisa e Malpensa. Transavia vola da Napoli, Pisa, Olbia, Verona, Bari, Catania.

Ryanair dall’Italia vola solo su Eindhoven, da cui si può raggiungere Amsterdam in circa un’ora e mezza. Il mezzo migliore è il bus AirExpressBus che dall’aeroporto porta direttamente alla Stazione Centrale di Amsterdam. Un’alternativa è il treno dalla stazione ferroviaria di Eindhoven, ma dovrete spostarvi dall’aeroporto al centro città col bus o taxi.

aeroporto eindhoven

L’aeroporto di Amsterdam Schiphol è ottimamente collegato con il centro città dai treni e autobus.

La stazione dei treni di Schiphol è proprio sotto l’aeroporto ed è raggiungibile a piedi dal terminal degli arrivi. Il viaggio fino alla Stazione Centrale di Amsterdam (Amsterdam Centraal) dura meno di 20 ed ha un costo di Eur 4.50

Il bus 397, Amsterdam Airport Express, è un’altra opzione. Le pensiline dei bus si trovano proprio all’uscita dell’aeroporto, in Schiphol Plaza. Il bus parte ogni 10 minuti circa e si ferma a Museumplein, Rijkmuseum, Leidseplein. Il viaggio dura 30 minuti e costa Euro 6.50, andata e ritorno Euro 10.

Treno

Un viaggio in treno può essere una buona alternativa soprattutto per chi non ama volare. I tempi ovviamente si allungano e se avete pochi giorni a disposizione due giorni si perdono di solo viaggio.

I treni per Amsterdam partono da Milano con cambi in Svizzera (Zurigo o Basilea) e/o in Germania (Francoforte) o da Verona con cambio a Monaco. Impiegano circa 12 ore viaggiando spesso di notte. Il costo del biglietto può essere alto e non sempre è più conveniente rispetto ad un volo low cost.

Auto

Raggiungere Amsterdam in auto è un viaggio molto lungo. Da Milano sono circa 1075 km (11 ore) via Germania o 1150 km (12 ore) via Francia e Lussemburgo.

Affrontare un viaggio così con i bambini è da ponderare bene, considerando il tempo a disposizione (spezzare il viaggio in almeno due giorni è necessario) e il budget (sicuramente è più economico dell’aereo e del treno per una famiglia). Secondo me la cosa da tenere in considerazione è l’età e il carattere dei vostri figli. Dormono in auto? Sopportano i lunghi spostamenti? Si annoiano facilmente e hanno bisogno di muoversi spesso? Rispondendo a queste domande, potrete decidere serenamente quale genere di viaggio è più congeniale per la vostra famiglia.

 

Muoversi ad Amsterdam

A piedi

Amsterdam è una città che si gira bene a piedi. Il centro non è grandissimo e le principali attrazioni si trovano all’interno della cerchia dei canali.

come organizzare un viaggio ad amsterdam

Mezzi pubblici

E’ servita da una buona rete di trasporti pubblichi: metro, tram e bus. Le linee della metro toccano solo marginalmente il centro storico e sono da utilizzare se andate verso quartieri esterni o per raggiungere ad esempio lo Stadio dell’Ajax.

Per spostarsi nei quartieri centrali, anche per poche fermate, sono comodi i bus e i tram. I biglietti GVB si possono fare a bordo, sul bus dall’autista, sul tram dal venditore di biglietti che ha una sua curiosa postazione al centro del treno.

Il biglietto per la singola corsa costa 3,20 Euro. Il biglietto giornaliero costa euro 8,00 per 24h, 13,50 per 48h, 19,00 per 72h, 24,50 per 96h etc..

Esiste anche il Travel ticket che ha le stesse validità del biglietto giornaliero con in più la tratta da e per l’aeroporto di Schiphol.

Per i bambini dai 4 agli 11 anni c’è solo il biglietto giornaliero per 24h a metà prezzo, 4 euro.

Sul sito GVB trovate tutte le informazioni e i prezzi dettagliati.

lijnenkaart2019-2

Bicicletta

biciclette amsterdam

L’Olanda è il paese delle biciclette. Qui tutti ne posseggono una e la usano per spostarsi molto più che con l’auto. Amsterdam ha un’efficiente rete di piste ciclabili che, come le strade, sono divise nelle corsie di destra e sinistra. Girare Amsterdam in bicicletta è il mezzo più comodo e per i bambini molto divertente. I ciclisti rispettano i sensi di marcia, i semafori e i cartelli stradali, ma fate attenzione che se hanno la precedenza sfrecciano veloci. La nota dolente è che sulle piste ciclabili possono circolare anche gli scooter. Non avrete difficoltà a trovare noleggi di bici in ogni quartiere.

City Card

La I Amsterdam City Card è la carta turistica di Amsterdam con la quale si ha l’accesso gratuito a tutti i mezzi pubblici e un’infinità di musei e attrazioni. Sono gratuiti praticamente tutti i musei della città e molti della regione intorno ad Amsterdam, come ad esempio Zuiderzee Museum e Zaanse Schans. È compreso anche un giro in battello e molti sconti in ristoranti. Si può scegliere la card con varie validità: 24, 48, 72, 96 o 120 ore. Sul sito ufficiale potete trovare tutti i prezzi.

i amsterdam city card

Fate attenzione che per alcuni musei, come il Van Gogh, è necessaria la prenotazione on line della visita anche per i possessori della Card. Gli slot finiscono molto velocemente, prenotate con largo anticipo.

Non esiste la versione per i bambini, quindi bisogna fare due conti per capire se conviene acquistarla anche per loro. Molti musei infatti hanno l’ingresso gratuito per i bambini, in genere fino a 10 anni, quindi spesso è più conveniente acquistarla solo per gli adulti e prendere la carta giornaliera dei mezzi pubblici per i bambini.

Dove soggiornare ad Amsterdam

Soggiornare in centro ad Amsterdam, soprattutto in alta stagione e nelle festività, è piuttosto caro. Un’alternativa agli hotel può essere un B&B, che ha prezzi più abbordabili, ma controllate sempre i servizi offerti, trovare stanze con bagni in comune può capitare più spesso di quanto si pensi.

L’altra opzione sono gli appartamenti in affitto. Noi amiamo molto questo genere di sistemazione (noi utilizziamo Airbnb), perché ci permette di sentirci come dei “local” vivendo nella casa di una famiglia del luogo. Allontanandosi di poco dal centro, oltre la cerchia dei canali, si trovano ottime sistemazioni a prezzi ragionevoli. Noi ad esempio abbiamo soggiornato vicino al quartiere Joordan e raggiungevamo il centro tranquillamente a piedi.

airbnb amsterdam

Molti scelgono di non soggiornare in città ma nei paesi vicini. Nei dintorni di Amsterdam ci sono bellissime cittadine in campagna servite dai bus e treni che raggiungono la città in 20/30 minuti. Noi in passato abbiamo soggiornato nella zona del Waterland, a Monnickendam, e con il bus in 20 minuti eravamo in centro città. Oppure potete soggiornare a Haarlem, che è una splendida cittadina vicino al mare, collegata a Amsterdam da un’ottima rete di trasporto pubblico.

Dove mangiare ad Amsterdam

Ad Amsterdam non avrete problemi a trovare ristoranti adatti ai bambini. Ogni ristorante ha un kids menu, con piatti classici come pollo o pesce fritto e patatine, pasta al ragù (tuttavia, non aspettatevi quella italiana), filetto alla griglia, polpette. Ogni piatto è sempre accompagnato da patatine o purè, verdure e una mousse di mela. I menu bambini hanno prezzi accessibili, intorno a 7/8 euro.

Sia che siate alla ricerca di un posto veloce per il pranzo (ci sono molti locali carini che fanno panini, insalatone, zuppe), sia che cerchiate la cucina tipica olandese o di altre nazionalità (Amsterdam è famosa per i ristoranti asiatici, soprattutto indonesiani e thailandesi) non rimarrete delusi.

Ad Amsterdam si riesce a mangiare bene senza spendere un capitale (come invece capita nelle città del Nord Europa). Noi in 4 per cena non abbiamo mai speso più di 60/70 euro.

Vi lascio i nomi dei ristoranti dove siamo stati noi.

Jacketz, centro e Joordan. Specializzato in jacked potatoes di ogni tipo. Vengono servite grandi patate al forno ripiene di formaggio, carne, pesce, verdure, insomma un po’ per tutti i gusti. Il locale è carino e informale, perfetto coi bambini, prezzi abbordabilissimi (noi in 4 abbiamo speso 38 euro!).

jacketz amsterdam

Moeders,  Joordan. Un locale particolarissimo con le pareti ricoperte dalle foto di mamme (moeders in olandese significa mamme)! Anche voi potete lasciare la foto della vostra mamma se vi va. Qui si mangia la tipica cucina olandese casalinga: stufato di manzo con patate e verdure, il tradizionale “stampoot”, salsicce affumicate con cavolo e patate o lo spezzatino con le cipolle. Il pezzo forte è il Dutch Ricedish, una combinazione di tutte le specialità proposte per almeno due persone. Consigliato prenotare, senza prenotazione c’è un po’ da aspettare.

cibo olandese amsterdam

Hard Rock Café, centro. È quasi una tradizione per noi quando siamo in viaggio, una cena in un Hard Rock Café di una città europea ce lo concediamo sempre. Questo di Amsterdam si affaccia su un canale, chiedete un tavolo lato finestre così potete sentirvi dei veri locals, inoltre si trova in pieno centro a due passi da Leidesplein, zona di divertimento e movimento serale (qui c’è il famoso locale The Bulldog Amsterdam). Il menu è il classico di Hard Rock: grandi hamburgers, succose carni alla griglia, specialità tex-mex e l’ambiente è per amanti della musica.

Acquistare i biglietti per i musei

amsterdam rijksmuseum

Se avete acquistato la I Amsterdam City Card potete mostrarla direttamente alle casse per entrare gratis praticamente ovunque. Dovrete solo acquistare i biglietti per i bambini, ove richiesto (come Nemo Museum e Ajax Stadium).

Se non avete la City Card vi consiglio di acquistare i biglietti in anticipo on line, per risparmiare qualche euro, ma soprattutto per evitare code e avere un orario d’ingresso preciso. Questo è valido anche per i possessori della I Amsterdam City Card.

Spero che possiate trovare utili i miei consigli e che vi sia venuta a voglia di visitare Amsterdam!

Share if you like it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: