zaanse schans zoccoli

Zaanse Schans, l’Olanda da cartolina

Sognate l’Olanda da cartolina? Quella dei mulini a vento, gli zoccoli, i canali e le casette di legno? Allora venite con me in un posto da favola: Zaanse Schans. 

Una delle cose che più amo dei paesi del nord Europa è la grande diffusione dei musei all’aperto. Sarà per le poche ore di luce e di caldo all’anno, ma in estate tutti ne approfittano per stare all’aria aperta e godersi il bel tempo il più possibile. E’ facile perciò trovare ovunque musei all’aperto molto frequentati nella bella stagione. In questi paesi c’è anche un grande amore per la storia e le tradizioni locali che vengono raccontati nei musei. Come in Danimarca, anche in Olanda i musei all’aperto sono perfetti da visitare con i bambini. Niente noiosi musei dove si può solo guardare in silenzio, ma veri e propri villaggi, ambientati in tempi lontani dove camminare, osservare, partecipare ad attività e sentirsi un po’ locals.

Poco lontano da Amsterdam, c’è uno di questi musei all’aperto, credo il più noto in Olanda, sicuramente uno dei più turistici e visitati: Zaanse Schans.

ponte sul canale zaanse schans
Zaanse Schans  Panorama

Se siete ad Amsterdam o state facendo un tour dell’Olanda una visita a Zaanse Schans è quasi d’obbligo. Qualcuno di voi forse storcerà il naso: troppo turistico, troppo affollato, troppo finto. Verissimo, i visitatori prendono d’assalto Zaanse Schans in ogni stagione, i negozi possono sembrare trappole per turisti, il paesino può apparire poco autentico. Ma Zaanse Schans per me è bellissimo, è come fare un tuffo nell’Olanda di una volta ed è perfetto da visitare con i bambini.

In questo post vi racconterò la nostra giornata trascorsa a Zaanse Schans, quello che abbiamo fatto e vi darò informazioni pratiche su come arrivare, il costo e come organizzare al meglio la visita.

Per visitarlo ci vuole un giorno interno perché c’è da tanto da vedere. Se la giornata è particolarmente affollata, forse sarà difficile riuscire a fare tutto, ma non preoccupatevi. Mappa alla mano, decidete quali sono le attività che più vi interessano e lasciate per ultime le altre. Il bello di Zaanse Schans è anche girare liberamente e ammirare il panorama, senza contare le centinaia di foto che farete ad ogni passo.

Zaanse Schans casetta legno

Zaanse Schans è un paese abitato, anche se non sembra, con una quarantina di piccole case pittoresche. Non è piccolo, mettete in conto di dover camminare, ma si gira benissimo con il passeggino. In alternativa si possono noleggiare biciclette o approfittare del battello sul fiume. Sei dei mulini a vento visitabili sono posti l’uno dopo l’altro lungo il fiume, quindi se non volete camminare tanto, potete fermarmi al primo.

Zaanse Schans è la ricostruzione di un villaggio olandese del 1850. Troverete i polder (i tipici appezzamenti di terra bonificati per l’agricoltura), i canali d’acqua, le botteghe, le casette di legno e soprattutto loro i protagonisti incontrastati di Zaanse Schans: i mulini a vento.

I mulini a vento di Zaanse Schans

I mulini sono otto, tutti visitabili. Con la Card (di cui parlo in fondo a questo post) è inclusa la visita ad un mulino a scelta, se ne volete visitare altri pagherete sul posto l’ingresso (5 euro/2,5 euro). Sei mulini si trovano tutti lungo il fiume Zaan, uno a poca distanza dall’altro, il che rende il panorama suggestivo. Siamo davvero nell’Olanda da cartolina, quella che più ci piace.

Mulini a vento Zaanse Schans
mulino a vento olanda

Ogni mulino ha una sua funzione precisa, c’è il mulino segheria dove viene tagliata la legna, il mulino degli artisti dove vengono creati pigmenti di colore per dipingere e il mulino dove sono prodotte le spezie. Ben tre mulini per olio, veri frantoi che spremono olio di semi, in particolare lino e colza. E non può mancare il classico mulino per farina.

La visita la consiglio proprio, perché non capita tutti i giorni di trovarsi all’interno di un autentico mulino a vento e capire com’è fatto e come funziona. Tutti i mulini di Zaanse Schans sono originali, molti risalgono alla seconda metà del 1600, altri ai primi anni del 1900. Tutti hanno la tipica torre sormontata da quattro pale rotanti, che sfruttano la forza del vento per far azionare le macine (o le seghe) al loro interno. Accanto ad ogni mulino c’è l’edificio principale che fungeva da officina e abitazione del mugnaio.

Mulino Zaanse Schans

Noi siamo entrati nel mulino per olio De Zoeker, risalente al 1676, trasportato a Zaanse Schans nel 1968. Abbiamo visto come lavora il mugnaio e come dei piccoli semi di lino e di colza si trasformano prima in farina e poi in olio. Si assiste ad ogni fase della lavorazione e c’è pure un video esplicativo.

E’ stato emozionante salire sulla terrazza, trovarsi letteralmente sotto le pale del mulino e sentirne il fruscio quando ci scorrevano vicine.

Le antiche botteghe di Zaanse Schans

A Zaanse Schans è un susseguirsi di botteghe artigiane dove venire in contatto con gli antichi mestieri.

La fabbrica degli zoccoli è davvero imperdibile. Un piccolo museo ci illustra la storia delle tipiche calzature olandesi, usate da sempre sia come scarpe da lavoro che per la vita di tutti i giorni. Durante le occasioni speciali e la domenica venivano indossati zoccoli colorati e decorati, famosi sono gli zoccoli decorati di Marken. Un artigiano ci aspetta per mostrarci come si crea uno zoccolo da un semplice pezzo di legno. Inutile dirvi che i bambini rimangono stupiti da come, in pochi minuti e con dei semplici macchinari, l’artigiano faccia uscire dalle proprie mani un vero zoccolo sebbene ancora grezzo.

Zaanse Schans fabbrica zoccoli
Zaanse Schans zoccoli

La casa del tessitore ci colpisce per la semplicità e le piccole dimensioni. La signora che ci accoglie, nel costume tipico, ci racconta che la casa è originale del paese di Zaandam, non lontano da qui, e che qui vivevano ben due famiglie di tessitori, di cui la signora è una lontana parente. I bambini possono provare ad utilizzare il telaio con cui venivano fatte le vele delle navi.

Zaanse Schans Tessitore

Camminiamo ed entriamo in un’altra casetta: siamo nella casa del pescatore e della sua famiglia. Anche questa è una casa molto piccola e semplice, le persone erano così povere, che le donne possedevano un solo vestito, la cui gonna veniva girata per avere un diverso colore a seconda delle occasioni. Ci vestiamo anche noi con i tipici vestiti dei pescatori olandesi e ci scattano delle foto ricordo. Siamo credibili come famiglia olandese, non credete?

Zaanse Schans famiglia olandese

Successivamente visitiamo la bottega del bottaio dove assistiamo alla dimostrazione di come si costruisce una botte. I bambini sono invitati a toccare gli attrezzi e a curiosare nella bottega.

Zaanse Schans bottega del bottaio

Continuando a camminare per Zaanse Schans, ci imbattiamo in un caseificio dove imparare tutti i segreti del famoso formaggio olandese e assaggiarne un pezzetto, una distilleria di liquori, dove l’assaggio qui è solo per gli adulti, e un golosissimo laboratorio di cioccolato. Entriamo anche in un museo degli orologi, piccolino ma ricco di splendidi esemplari di orologi, sveglie e orologi a pendolo.

Non possiamo negare ai bambini la gita in battello, che in 45 minuti ci porta lungo il fiume Zaan e ci permette di vedere i mulini dalla prospettiva più bella, quella dall’acqua.

Gita in battello Zaanse Schans

La bellezza di Zaanse Schans è anche camminare lungo i piccoli sentieri, costeggiare i canali, attraversare i ponticelli, osservare le casette verdi con i giardini perfetti e ovviamente fare decine di foto.

Dopo l’immancabile sosta nello shop per comprare qualche souvenir olandese e la foto di rito con gli zoccoli, prima di uscire ci rechiamo allo Zaans Museum.

Zaans Museum

Si tratta di un interessante museo sulla storia e la cultura della provincia dello Zaans. Qui nel 1700 erano attivi oltre 600 mulini che fornivano prodotti fondamentali come farina, cacao e olio e che hanno permesso che questa provincia diventasse la più antica zona industriale d’Europa. Con l’avvento delle macchine a vapore (1890) e delle macchine moderne (1950), Zaans è stato un centro industriale molto importante che ha dato vita a grandi industrie. Una di queste è la Verkade, un’industria di ciocciolato e biscotti molto nota in Olanda.

Entriamo quindi nella Verkade Experience, una fabbrica di cioccolata e di biscotti di inizio 1900 con macchine originali in funzione. Possiamo così vedere il processo di produzione della cioccolata e dei biscotti e prenderne parte noi stessi attraverso alcuni giochi interattivi, fino all’assaggio finale. Ci sono così piaciuti i biscotti Verkade che li abbiamo comprati al supermercato in Olanda e ce li siamo portati in Italia!

Zaans Museum Verkade

Una chicca del Museo Zaans per gli amanti dell’arte: un autentico Monet con i mulini dello Zaans del 1871. In pochi sanno che Claude Monet nel 1871 visitò la provincia dello Zaans e ne fu così colpito da realizzare ben 25 quadri, uno dei quali è qui in mostra.

Zaanse Schans, informazioni pratiche

mulini olandesi

Da Amsterdam non c’è bisogno di prendere l’auto per raggiungere Zaanse Schans. Dalla stazione centrale, lato fermate dei bus si può prendere il bus 391 che impiega 40/60 minuti (dipende dal tragitto).

Un’alternativa simpatica è il ferry che in poco meno di due ore dalla Stazione Centrale di Amsterdam porta a Zaanse Schans.

Per mangiare, ci sono due ristoranti, una caffetteria all’interno del Museo Zaan e chioschi che vendono gelati e snack. In estate io vi consiglio di organizzarvi con un picnic all’aperto come abbiamo fatto noi.

Zaanse Schans è aperto tutto l’anno ma alcune attrazioni, ad esempio i mulini, sono chiuse in inverno o aperte solo alcuni giorni. Consiglio di controllare il calendario sul sito ufficiale.

capre a zaanse schans olanda

Zaanse Schans Card

L’ingresso a Zaanse Schans è gratuito ma per entrare nei musei, botteghe e mulini si pagano singoli biglietti. Pertanto è consigliabile l’acquisto della Zaanse Schans Card, con la quale si ha l’accesso gratuito a:

  • Un mulino a scelta
  • Zaans Museum
  • Casa del pescatore
  • Bottaio
  • Casa del tessitore
  • Museo degli orologi
  • Numerosi sconti in negozi, ristoranti e musei
  • Sconto per il noleggio di biciclette

La Zaanse Schans Card ha un costo di 15 euro per gli adulti, 10 euro per i bambini dai 4 ai 7 anni.

La gita in battello si paga a parte sul posto e ha un costo di 13,50 per gli adulti e 7 euro per i bambini. Con la Zaanse Schans Card c’è lo sconto del 45%!

Post scritto in collaborazione con Zaanse Schans che ringrazio per le Zaanse Schans Card che ci ha fornito.

Share if you like it

2 pensieri su “Zaanse Schans, l’Olanda da cartolina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *