Montagna d’estate con i bambini: Moena, la fata delle Dolomiti

Voglia di montagna d’estate, lontani dalla calura e dallo smog cittadini? Andiamo a scoprire Moena, la fata delle Dolomiti, un gioiellino nella stupenda Val di Fassa. Qui potete provare tante facili escursioni da fare con i bambini e belle attività per tutta la famiglia. E se siete tifosi di calcio, a luglio potete anche incontrare la squadra della Fiorentina!

Io adoro la montagna d’estate: quei panorami stupendi, il contatto diretto con la natura, i ritmi lenti, il clima perfetto. Passeggiare su prati verdissimi e nei fitti boschi, annusare il profumo della terra, ascoltare i suoni della montagna, delle acque dei fiumi, riscoprire attività rurali spesso dimenticate, fermarsi ad ammirare la maestosità delle vette, sentire il silenzio che mi circonda. Ho sempre amato la montagna fin da piccola, forse perché passavo buona parte delle mie vacanze estive in Val di Sole con i miei zii e credo di aver trasmesso questo amore anche ai miei figli.

20160709_111034

Un luogo per me speciale è senza dubbio il Trentino, che considero perfetto per le vacanze in montagna con i bambini, perché molto family-oriented. Non sarà difficile trovare in ogni località attività per le famiglie, parchi giochi in quota, escursioni adatte ai più piccoli.

IMG_9285

Moena, in particolare, è una località ideale dove passare le vacanze estive in famiglia. Situata all’inizio della Val di Fassa, è in una zona strategica perché da qui sono raggiungibili le più belle montagne delle Dolomiti e il panorama è ovunque meraviglioso. Il paese di Moena è piuttosto grande e offre molto, sia come alberghi, appartamenti in affitto e ristoranti sia come attività diurne e serali. Il centro storico è pedonale, quindi è un piacere camminare con i bambini o spingere i passeggini, gustando un gelato e facendo shopping. Insomma, a Moena è impossibile annoiarsi.

20160708_121013

In Val di Fassa ci sono decine di escursioni e passeggiate in montagna, io vi parlerò di quello che si può fare restando nelle vicinanze di Moena, se non si hanno molti giorni di vacanza a disposizione.

Cosa fare a Moena con i bambini

Nei dintorni di Moena ci sono tante belle passeggiate, alcune anche restando in paese, senza superare quindi 1200 metri, altitudine adatta anche ai neonati, e percorribili con i passeggini da città.

Una semplice passeggiata con i bambini, che non li stancherà molto, è da Moena a Soraga. Dal centro del paese si prede strada Salejada e poi strada de Moene. Qui comincia una salita piuttosto ripida su strada Saschlonch, ma è davvero breve, non più di 10 minuti. La ricompensa per la salita è l’Agriturismo El Mas, dove ad attendere i bambini ci sono asini, cavalli, mucche, maiali, caprette, pecore, galline e il simpatico cane san bernardo Ota, che non aspetta altro che essere coccolato.

Agriturismo El Mas
Agriturismo El Mas

Qui passerete molto tempo, potete anche pranzare all’agriturismo o sceglierlo come alloggio per la vostra vacanza. Proseguendo verso Soraga, la strada diventa pianeggiante e si è circondati da stupendi prati verdi e dai boschi, per non parlare del gruppo del Catinaccio che ci sovrasta di fronte. Si arriva a Soraga dall’alto e si trova subito una gelateria biologica, ottima per la merenda, dove noi ci siamo fermati. Se volete, potete proseguire verso il paesino di Soraga, che potete visitare, o girare subito a destra e prendere la pista ciclabile di via de Ischia, che in discesa vi riporterà a Moena. Lungo il percorso incontrerete il minigolf Fantolin e un bel parco giochi, altra sosta immancabile.

20160709_110438-1

In paese potete prendere il trenino su gomma, che effettua vari percorsi partendo e tornando sempre dalla piazza principale di Moena. I percorsi 3 e 4 vi portano fino al parco giochi Fiabilandia, dove ogni giorno per i bambini sono a disposizione gonfiabili, giochi, una piccola piscina e animazione. L’ingresso è a pagamento.

Un’altra bella passeggiata a fondo valle è la pista ciclabile delle Dolomiti, da Alba di Canazei in Val di Fassa fino a Molina di Fiemme in Val di Fiemme. Potete percorrerla sia a piedi che in bicicletta, costeggiando il torrente Avisio, tra prati e boschi e con le Dolomiti che fanno da sfondo. Da nord verso Moena la pista è prettamente in discesa, così come da Moena verso la Val di Fiemme. Non vi è venuta voglia di prendere la bici?

Passeggiate in montagna a Moena adatte ai bambini

Moena, come dicevo, è circondata da ogni lato da splendide montagne: il gruppo del Catinaccio, il Latemar, il gruppo delle Pale di San Martino. Se volete vederle bene e sentirvi davvero circondati da tanta meraviglia, vi consiglio di prendere la cabinovia, che dalla località Ronchi, a 10 minuti d’auto dal centro di Moena, arriva ai 2200 metri di Le Cune sull’Alpe Lusia, nel Parco Naturale di Paneveggio. Il panorama all’arrivo è da rimanere senza fiato, si vedono il Latemar, il Catinaccio, la Marmolada, il Sasso Piatto e le Pale di San Martino.

IMG_9287

Dal Rifugio Le Cune parte il bel Sentiero degli Animali, un percorso in discesa, della durata di circa un’ora e 20 minuti. Lungo il percorso, alcuni cartelli spiegano ai bambini quali sono gli animali che vivono in montagna e le loro abitudini. Ad ogni stazione, un indovinello fa scoprire un nuovo animale: l’orso, la lepre, il capriolo e molti altri.

Il Sentiero degli Animali
Il Sentiero degli Animali

Si arriva allo Chalet Valbona, punto di arrivo del primo tronco della cabinovia Alpe Lusia, dove si trova un bellissimo parco giochi e un minizoo con tanti animali per fare la gioia dei bambini.

Chalet Valbona, Alpe Lusia
Chalet Valbona, Alpe Lusia

Lo Chalet Valbona è anche la sede di Alpe Fatata, un programma settimanale per famiglie, con laboratori didattici e passeggiate alla scoperta della montagna. Dallo Chalet parte un altro sentiero per famiglie, il Sentiero della Natura, pressoché pianeggiante, che in circa 50 minuti porta a Colvere. Anche lungo questo sentiero i pannelli esplicativi insegnano ai bimbi la flora e la fauna alpine.

IMG_9299

Da Moena non potete assolutamente perdervi il Latemar Montagnanimata, un insieme di percorsi tematici, parco giochi e attrazioni ai piedi del Latemar. Da Moena andate in auto a Predazzo e prendete la cabinovia che porta a Gardonè. All’arrivo troverete un parco giochi per i più piccoli, il Regno dei Draghi, l’Alpine Coaster (un circuito di bob, per discese mozzafiato) e la pista Tubby (discesa con i gommoni). Ma soprattutto troverete degli spettacolari percorsi tematici.

Il percorso del pastore distratto
Il percorso del pastore distratto

Si possono scegliere tra 3 diversi percorsi tematici (la foresta dei Draghi, il Pastore distratto e il Geotrail per giovani geologi Dos Capel), in cui i bambini sono protagonisti di un’avventura (si compra un giocolibro a 5 euro e si seguono le indicazioni per il percorso, rispondendo ad indovinelli, cercando oggetti, facendo giochi. Oppure si può scegliere uno dei 3 percorsi interattivi DIFR, dove i bambini sono chiamati a una missione speciale aiutare i draghi del Latemar. Con un cartella speciale e postazioni interattive camminare in montagna sarà un divertimento!

Percorso DIFR
Percorso DIFR

Moena non è lontana dallo splendido Lago di Carezza, nelle cui acque verdi-blu si specchia il rosa della montagna del Latemar.

IMG_3608

Andateci con i bambini e camminate lungo il sentiero che lo costeggia, raccontando loro la leggenda della bella ninfa del lago e dello stregone di Masaré, il quale, arrabbiato perché non riuscì a far innamorare di sé la ninfa, gettò l’arcobaleno che aveva preparato per lei nel lago, frantumandolo in mille pezzi. Ecco spiegato il motivo per cui le acque del lago di Carezza risplendono di tutti i colori dell’arcobaleno.

Per i piccoli tifosi di calcio

Un’altra buona ragione per scegliere una vacanza a Moena è per i piccoli tifosi di calcio: Moena da cinque anni è la sede del ritiro estivo della Fiorentina e per 2 settimane a luglio (quest’anno dall’8 al 23) si tinge letteralmente di viola. I tifosi viola e non solo hanno la possibilità di vedere gli allenamenti quotidiani e le partite amichevoli della Fiorentina al Viola Village, allestito all’ingresso del paese. Se poi volete vedere i giocatori da vicino, potete prenotare il soggiorno all’hotel Dolce Casa, come abbiamo fatto noi. Qui potete trovare la mia recensione. I giocatori sono gentili e disponibili per foto ed autografi e i bambini, e anche qualche papà, saranno felicissimi. Cipollo, grande tifoso della Fiorentina, era il bambino più felice e soddisfatto del mondo dopo aver fatto le foto con ogni giocatore ed essere diventato “amico” dell’allenatore Paulo Sousa!

20160709_175931

Vi è venuta voglia di partire? Noi non vediamo l’ora di tornare a Moena, magari il prossimo anno.

Per altri suggerimenti di viaggio, ma soprattutto di forchetta, vi consiglio di leggere il bel post di Forchettinagiramondo.

 

 

Share if you like it

5 pensieri su “Montagna d’estate con i bambini: Moena, la fata delle Dolomiti

    1. Ciao, il viola village si trova all’ingresso di Moena. Arrivando da Predazzo è la prima cosa che trovi prima del paese. Dopo una grande rortonda addobbata per la fiorentina, sulla sinistra c’è il viola village. Per quanto riguarda aree di sosta, io ho visto decine di camper nel parcheggio del viola Village sull’altro lato della strada. Credo sia gratuito, le auto non pagavano, ma ti consiglio di sentire. Anche al minigolf Fantinel, di cui parlo nel post, ci sono una decina di posti per camper. Quindi meglio prenotare. Dovrebbe costare 5 euro. Poi so che ce n’è un altro tra Predazzo e Moena presso il bar Giardino

  1. Sono stata a fare una passeggiata a Moena due anni fa con il piccolo ancora sul passeggino, e confermo quanto detto da mamma Lucy! Vien proprio voglia di tornarci …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *