Il museo delle cere Madame Tussauds di Londra

Un museo unico nel suo genere, che non può mancare durante un viaggio a Londra con i bambini. Venite con noi nel primo museo delle cere del mondo.

Terzo giorno a Londra. Stamattina andiamo a vedere uno dei musei più kitsch di Londra, ma anche uno dei più famosi: il museo delle cere di Madame Tussauds. Il pomeriggio e la serata invece lo dedichiamo ad un avvenimento unico che si sta svolgendo in questi giorni a Londra: i campionati mondiali di atletica leggera. Potevamo perderci l’occasione di essere parte di un evento mondiale che capita una volta l’anno?

In questo post voglio raccontarvi la nostra esperienza al museo Madame Tussauds e darvi tutte le informazioni per organizzare al meglio la visita.

Il museo Madame Tussauds di Londra

Il museo delle cere farà storcere il naso ad alcuni di voi. Con tutti i musei meravigliosi che ci sono a Londra proprio lì dovete andare? Verissimo, ma se avete figli che amano la musica o lo sport, che guardano film americani e leggono libri, trovarsi davanti alle statue che rappresentano fedelmente i loro idoli è un’esperienza unica e molto divertente. Il Madame Tussauds di Londra è il primo e il più antico museo delle cere al mondo con oltre 200 anni di vita ed è nato grazie ad una donna incredibile, Marie Grosholtz Tussaud.

Io avevo visitato il Madame Tussauds da ragazzina, durante una delle mie vacanze studio in Inghilterra, e avevo ancora il ricordo di una giornata spensierata e divertente trascorsa insieme alle amiche, a farsi le foto con i personaggi famosi. Quando ho proposto questo museo ai Cipolli hanno approvato con molto entusiasmo, quindi sì, mi sento di consigliarvi Madame Tussauds come un must-see a Londra con i bambini.

Madame Tussauds Party

Madame Tussauds. Come acquistare i biglietti

Il modo migliore per risparmiare ed evitare lunghe code è acquistare i biglietti on line dal sito ufficiale del museo. I biglietti sono acquistabili on line fino al giorno prima della visita con un risparmio di 3 sterline e la sicurezza di prenotare l’ingresso all’orario stabilito.

Se avete intenzione di visitare altre attrazioni come London Eye, Shrek’s Adventure, Sea Life e London Dungeon, acquistate il biglietto cumulativo e avrete maggiori sconti. I biglietti cumulativi possono essere per 2, 3 o 4 attrazioni.

Noi abbiamo preso il biglietto London Eye + Madame Tussauds, pagando 40 sterline gli adulti e 28 sterline i bambini con un risparmio totale di 18 sterline. Abbiamo prenotato il timeslot per il London Eye come prima attrazione, mentre per Mme Tussauds non avevamo un giorno stabilito (il biglietto per la seconda attrazione, ritirabile alla cassa della prima, è utilizzabile entro 90 giorni), il che non vi nascondo, mi dava una certa ansia. Temevo che avremmo dovuto fare una lunga coda, non avendo un orario d’ingresso fissato. In effetti ai vari ingressi del museo c’erano lunghe code. Per una botta di fortuna o grazie ad una perfetta organizzazione inglese, non so, al nostro ingresso ci hanno fatti entrare subito nel museo.

Per essere proprio sicuri di saltare le code ci sono i VIP Fast Track ticket ad un costo maggiorato.

I prezzi dei biglietti per Madame Tussauds

Standard (alla cassa il giorno stesso) 35 sterline adulto, 30 bimbo

On line 29 sterline adulto, 24 bimbo

Family ticket (2 adulti max e 3 bambini max) 27 sterline adulto, 22.50 bimbo

VIP Fast track 60 sterline adulti e bambini

Alien Escape e Sherlock Holmes Experience non sono inclusi nel biglietto (escluso il VIP) e vanno pagati a parte, 5 sterline ciascuno.

La visita al museo Madame Tussauds

La visita dura circa un paio d’ore, ma dipende molto da quanto vi intrattenete in ogni stanza. Il museo è grande e c’è davvero tanto da vedere, vale sicuramente il prezzo pagato. Vi renderete conto che il museo Madame Tussaud non è solo una raccolta di statue di cera ma un museo multimediale, con video, musica, attrazioni in movimento e un cinema 4D. Un divertimento per tutta la famiglia insomma.

Di seguito vi racconto le varie stanze che via via si incontrano, suddivise per temi.

Party. Si inizia subito con il botto perché nella prima sala si trovano le statue delle star di Hollywood e dei vips della musica e del cinema. Sono davvero incredibili, osservandole da vicino si notano tutti i dettagli e quanto siano rassomiglianti agli attori. Brad Pitt e George Clooney non sono male nemmeno come statue di cera 🙂 La folla è molta e per farsi le foto c’è da avere un po’ di pazienza. Io mi sono divertita un mondo, i bambini forse un po’ meno perché non conoscevano molti attori.

Bollywood. Questa parte non ci interessava, non conoscendo le star del cinema indiano di Bollywood, e siamo passati oltre.

Alien Escape. C’è una zona del museo che cambia spesso ambientazione sempre a tema thriller. Non è consigliata ai bambini sotto i 12 anni così noi l’abbiamo evitata. Novità di adesso è l’ambientazione Alien. Questa attrazione non è compresa nel prezzo del biglietto e va pagata sul posto.

Kong Skull Island. Ci troviamo all’improvviso nella giungla e sentiamo il ruggito del famoso gorilla. Ecco King Kong: la testa enorme non solo è riprodotta fedelmente ma si muove e ruggisce, è incredibile e terrificante.

Film. Le icone più famose del cinema ci aspettano per fare un sacco di foto. Possiamo non metterci in coda per fare una foto sulla bici con E.T. nel cestino o con Shrek?

Youtube. Sala per me insignificante ma non per Cipollo, fan accanito di tanti youtubers. Qui non ci sono le statue dei Mates ma quelle di due famosi vloggers inglesi, ma va bene lo stesso per lui.

Sport. Questa è una sala davvero bella con tanti sportivi famosi del passato e del presente: Boris Becker accanto a Rafael Nadal, Ronaldo e Pelè. Il più fotografato è sicuramente Usain Bolt protagonista dei mondiali di atletica proprio in quei giorni a Londra e che avremmo visto allo stadio la sera stessa in occasione del suo addio alle gare.

Madame Tussauds Sport

Royals. Imperdibile la sala con la famiglia reale, una delle più affollate, dove con molta pazienza, ci si può mettere in coda per essere fotografati in mezzo ai reali. La promessa sposa di Harry ancora non c’è ma credo che la sua statua sarà una delle prossime in preparazione.

Madame Tussauds Royals

Culture. La zona dedicata alla cultura si trova nella stessa grande sala dei reali. Si possono vedere le statue di personaggi famosissimi della letteratura, delle scienze e dell’arte. Come non farsi una foto con Dickens, Einstein o Van Gogh?

Musica. Una delle sale che più ci sono piaciute del museo perché si trovano le statue di famosi cantanti inglesi e americani, alcuni conosciuti soprattutto da noi grandi, altri idoli dei ragazzini.

Madame Tussauds Music

In assoluto la parte più divertente è stata The Voice UK Experience, dove si può letteralmente partecipare a The Voice in qualità di giudici! Io e Cipolla siamo salite sul palco e abbiamo preso posto nelle mitiche poltrone rosse, abbiamo ascoltato le performance dei futuri cantanti (i video sono del vero The Voice UK) e abbiamo schiacciato il pulsante. Che emozione mentre la poltrona ruotava!

Madame Tussauds The Voice UK

Leader mondiali. Poco più avanti si incontrano i leaders politici più noti. Oltre al Primo Ministro inglese in carica, ci sono ex Primi Ministri, presidenti USA, e leader carismatici come Nelson Mandela e Ghandi.

Dietro le quinte. Usciti da questa zona del museo, facciamo le scale e ci troviamo in una zona di passaggio dove c’è una bella coda. Niente è lasciato al caso e per ingannare l’attesa possiamo leggere la storia di Marie Tussaud, osservare i suoi oggetti personali e alcuni dei suoi lavori. Con la voce originale di Beyoncé si scopre come nasce una statua di cera, grazie alle foto, agli oggetti, ai modelli presenti in tante teche. E’ proprio la cantante che racconta com’è stato il lavoro di creazione della sua statua.

Madame Tussauds Behind the scenes

The spirit of London ride. Adesso saliamo tutti sui tipici taxi neri londinesi e partiamo per un viaggio attraverso la storia di Londra. Comodamente seduti veniamo condotti in un percorso fatto di suoni, colori ed effetti speciali e dove via via incontriamo ambientazioni e personaggi che hanno fatto la storia della città dal periodo Tudor fino agli anni 80′. Ero così presa da tutto che ho fatto poche foto, spero che queste rendano l’idea.

Madame Tussauds spirit of london

Marvel. Questa è una delle parti di Madame Tussauds che i bambini amano maggiormente perché possono incontrare i loro supereroi preferiti e farsi le foto insieme. Carino farsi la foto con Spiderman, appeso al soffitto dello studio, e poi girare la foto per avere l’effetto di essere a testa in giù. L’importante è riprendere l’intera stanza e mettersi nella stessa sua posizione, non come abbiamo fatto noi…

Una curiosità: la statua dell’Incredibile Hulk è la più grande mai creata dal museo e per portarla al suo interno è stata fatta passare dal tetto perché dalle porte non passava!

Star Wars. Un’altra sala del museo che i bambini, e non solo ora, adoreranno. Ci troviamo nelle ambientazioni dei film di Star Wars, tra tanti personaggi che io non so elencarvi perché, non mi vergogno a dirlo, non ho visto i film di Star Wars. So solo che ad un certo punto si può prendere posto sull’astronave Millennium Falcon. Meglio lasciarvi qualche foto.

Madame Tussauds Star Wars

Cinema 4D. Come una bambina mi piacciono un sacco i film 4D (mi torna in mente quello dell’Era Glaciale visto anni fa a Gardaland) perché tutti i sensi sono coinvolti e le emozioni sono amplificate. Il film 4D ha come protagonisti i personaggi della Marvel a Londra alle prese con un genio cattivo e i suoi terribili robot. Si è completamente immersi dentro la città, con i personaggi che sembrano arrivarci addosso. L’aria, l’acqua, i rumori e il movimento delle poltrone fanno il resto. Un’esperienza davvero divertente da fare con i bambini, ma non troppo piccoli perché potrebbero rimanere un po’ impressionati. C’è un po’ di coda all’ingresso, ma merita davvero.

Madame Tussauds Marvel 4D

Sherlock Holmes Experience.  Un’esperienza teatrale interattiva dove si partecipa ad un’avventura di Sherlock Holmes e il Dr. Watson. Questa attrazione ha un costo a parte rispetto al biglietto d’ingresso, 5 sterline a persona e il biglietto può essere acquistato al momento o on line. Noi non l’abbiamo visto.

Madame Tussauds si trova in Marylebone Street, a due passi da Regent’s Park, dove andare dopo per un pic nic o per riposarsi un po’.

Lì vicino in Baker Street, c’è un altro museo molto carino da visitare con i bambini: Sherlock Holmes Museum. Si trova proprio al numero 221 di Baker Street, dove era la casa del celebre investigatore nei romanzi di Conan Doyle.

Baker Street è una lunga strada piena di negozi e ristoranti di ogni tipo e non sarà difficile trovare un posto per pranzo o cena. Noi abbiamo pranzato da Bill’s un posticino davvero carino con un menu niente male, che accontenta grandi e piccoli. Come quasi tutti  i ristoranti di Londra propone un menu per i bimbi con tanto i matite colorate per intrattenerli a tavola. Hanno diversi ristoranti a Londra e in tutta l’Inghilterra, quindi se vi capita andateci per colazione, pranzo o cena, perché merita.

Se volete scoprire cosa abbiamo fatto a Londra con i Cipolli leggete questi post:

Primo giorno a Londra

Secondo giorno a Londra

 

 

 

Share if you like it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *