Festival delle Mongolfiere di Firenze: sì o no?

Siamo stati al Festival delle Mongolfiere a Firenze e vi racconto cosa abbiamo fatto e cosa ne penso.

Le mongolfiere sono davvero affascinanti. Vederle da vicino è uno spettacolo unico ed emozionante, poterci salire sopra lo è ancora di più. Hanno un che di misterioso e attraente allo stesso tempo: degli immensi palloni che riescono a volare grazie soltanto all’aria calda prodotta dal bruciatore alla loro base. E’ incredibile che riescano a volare, se ci si pensa.

Quando abbiamo saputo dell’arrivo del Festival delle Mongolfiere a Firenze non ci siamo fatti scappare l’occasione e siamo andati a vedere com’era proprio il primo giorno di apertura del Festival.

festivalmongolfierefirenze

Le premesse per una giornata bella c’erano tutte: tempo bello, possibilità di salire sulle mongolfiere, laboratori per bambini. Una giornata in famiglia e all’aria aperta diversa dal solito.

A giornata conclusa però, non so se mi sento di consigliarvelo e in questo post vi spiego il perché. Ma andiamo per gradi. Intanto vi lascio qualche informazione pratica sul Festival delle Mongolfiere e poi vi parlo della nostra esperienza.

Festival delle Mongolfiere: informazioni pratiche

Il Festival delle Mongolfiere è un evento itinerante. In passato si è già svolto in altre città italiane, come Ferrara (il famoso Ferrara Balloons Festival), Treviso e Forlì. A Firenze è la prima volta che arriva e l’idea degli organizzatori è di ritornare il prossimo anno e di portarlo in altre città. Di solito viene organizzato dalla primavera alle prime settimane d’autunno, essendo legato alle condizioni meteo. Nella bella stagione è infatti più facile avere giornate belle e senza vento. Perché è proprio il vento il nemico numero uno delle mongolfiere.

festivalmongolfiere firenze

Quando

A Firenze il Festival delle Mongolfiere ci sarà il 28 e il 29 ottobre e il 4 e 5 novembre 2017. Poi ci saluterà fino alla prossima primavera. Orario: dalle 10 alle 18.30.

Dove

Il luogo scelto è perfetto: l’Ippodromo del Visarno, l’ex ippodromo del galoppo di Firenze. Siamo nel polmone verde di Firenze, nel Parco delle Cascine. Un luogo grande lontano dalle abitazioni con un grande prato e con uno spazio al coperto per i laboratori e lo stand gastronomico.

Negli stessi giorni infatti si tiene il Festival dei Risotti. Un’occasione per provare le specialità del Delta del Po’ nella formula all you can eat: quattro diversi tipi di risotti e taglieri di affettati con gnocco fritto. Il tutto a 15 euro.

Prezzi

L’ingresso costa 6 euro per gli adulti e 3 euro per i bambini fino a 12 anni. Sotto il metro di altezza l’ingresso è gratuito. Dal sito del Festival delle Mongolfiere è possibile scaricare il biglietto ridotto a 5 euro.

I voli vincolati in mongolfiera si pagano a parte al costo di 7 euro gli adulti e 5 euro i bambini e si possono fare dai 2 anni in su.

Il Festival delle Mongolfiere: le attività

Voli vincolati

L’attività principale è il volo vincolato.

Si può salire sulle mongolfiere, che restano sempre legate a terra con delle lunghe corde, e provare il brivido di alzarsi in cielo. Il volo dura solo 5 minuti ma è un’occasione da non perdere.

festivalmongolfierefirenze

Le code per salire sono ovviamente lunghe perché le persone sono tante. Armatevi di pazienza, alternatevi in coda (così mentre un genitore fa la fila, l’altro partecipa ai laboratori e gioca con i bambini) e soprattutto pregate che il tempo regga. Se c’è vento le mongolfiere non si alzano. E’ una questione di sicurezza, se le mongolfiere ondeggiano troppo, anche ad un’altezza minima, può essere pericoloso.

Laboratori per bambini

Per i bambini ci sono tre attività: il tavolo dei Lego, con tanti mattoncini a disposizione per costruire e i laboratori delle mongolfiere e degli aquiloni.

Il laboratorio delle mongolfiere è gratuito. Si costruiscono delle mini mongolfiere di cartone colorato, molto carine, o le si colorano sui fogli. Portando all’info point il disegno della mongolfiera colorato viene consegnato un omaggio a tutti i bambini.

festivalmongolfierefirenze

L’altro laboratorio è quello degli aquiloni. Questo è davvero carino. Con 2 euro ci viene consegnato il materiale: un foglio di plastica a forma di aquilone, due bastoncini di legno, filo e cartoncini per la coda. Ogni bambino colora il proprio aquilone come desidera e insieme ad un genitore lo costruisce, seguendo le indicazioni poste sui tavoli. E poi tutti fuori sul prato a far volare gli aquiloni!

festivalmongolfierefirenzeaquiloni

I laboratori sono carini ma purtroppo sono un po’ sacrificati per via della loro collocazione: al chiuso, vicino alla zona ristorante, in un angolo buio e non adeguato al grande numero di visitatori. Al laboratorio di aquiloni c’era una lunga coda per ritirare il materiale. I tavoli erano pochi, molto vicini tra loro ed eccessivamente affollati. E’ vero che i laboratori con le attività per i bambini sono sempre presi d’assalto, ma proprio per questo credo che avrebbero dovuto avere una location più idonea.

Lo spettacolo delle mongolfiere illuminate

Alle 18.30 c’è lo spettacolo delle mongolfiere illuminate. Al tramonto, con il sottofondo della musica, le mongolfiere vengono gonfiate, illuminate e alzate in cielo. Un gioco di luci e musica, uno spettacolo davvero particolare, che vale l’ingresso all’evento.

Esplora la Mongolfiera

Si può entrare dentro una mongolfiera gonfiata e stesa a terra, osservarla da vicino ed ascoltare le storie raccontate dagli animatori. Noi non abbiamo partecipato perché al pomeriggio, per via del vento, la mongolfiera era stata sgonfiata, ma immagino che sia un’esperienza carina per i bambini.

Festival delle Mongolfiere: la nostra esperienza

Come dicevo all’inizio non so se mi sento di consigliarvi di andare.

Le code per il volo vincolato erano lunghe, anche di qualche ora, ma questo l’avevamo messo in conto. Come avevamo messo in conto il vento che per buona parte del pomeriggio non ha permesso alle mongolfiere di alzarsi.

festivalmongolfierefirenze

Quello che mi ha lasciata perplessa è stata l’organizzazione dell’evento. Le code davanti alle mongolfiere erano a dir poco improvvisate. Non si capiva da che parte andare, in quale fila mettersi e perfino i ragazzi addetti al volo non sapevano come gestire la situazione.

Purtroppo non siamo riusciti a salire per via del vento e delle tante persone. Ma vedere le mongolfiere così vicine, enormi, maestose è stato comunque bello.

Stessa cosa ai laboratori per i bambini. Tanta gente e luogo poco adatto. Un ambiente più grande, organizzato meglio, con qualche persona in più a coordinare i laboratori, avrebbero certamente reso l’esperienza più piacevole. La sensazione che ho provato è stata di una gran confusione con i genitori che si arrabattavano per cercare un angolino in un tavolo e i bambini che si innervosivano per le attese. Con pazienza abbiamo aspettato e abbiamo costruito la nostra mini mongolfiera e il nostro aquilone.

In conclusione, se la giornata è bella e vi va di spendere 18 euro (per una famiglia con due bambini), andate al Festival delle Mongolfiere. Se non riuscite a salire sulla mongolfiera, magari riuscite a partecipare a “Esplora la Mongolfiera” o ai Laboratori per bambini e avrete comunque passato una giornata all’aria aperta sul prato, mangiando agli stand o facendo un pic nic. Munitevi però di molta pazienza e calma e valutate se i vostri figli possono resistere a lungo alle code.

 

Share if you like it

3 pensieri su “Festival delle Mongolfiere di Firenze: sì o no?

  1. Abbiamo provato anche noi oggi, ma non siamo neanche entrati perché c’era una lunga coda per entrare (siamo arrivati all’ora di pranzo) e le mongolfiere erano già sgonfie per via del vento. Abbiamo pranzato al parco delle cascine, fatto un giro al mercato e poi abbiamo chiesto per entrare senza pagare … visto che le mongolfiere non c’erano proprio ma ci hanno detto di no.. e non ci sembrava il caso di pagare 16 euro (anche noi una famiglia di 4 persone) per non fare niente, al massimo il laboratorio ma pagando altri 2 euro a bambino. Mi dispiace, spero che la prossima volta sia organizzato meglio e con minor spesa. Grazie. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *