Sciare sull’Alpe di Siusi: un paradiso per grandi e piccini

Un comprensorio sciistico particolarmente indicato per i bambini in un paesaggio montano idilliaco: ecco l’Alpe di Siusi, dove sciare con tutta la famiglia.

Da sempre amo la montagna e l’ho spesso scelta come meta delle nostre vacanze estive. Non essendo però una provetta sciatrice, anzi, non sciando da ormai più di vent’anni, non l’avevo ancora presa in considerazione per una vacanza invernale con la famiglia. Avevo già portato i bambini sulla neve, ma giusto per qualche giorno. Quest’anno invece, spinti soprattutto dalla voglia di sciare di Cipolla, che dopo un paio di lezioni si è innamorata dello sci, abbiamo deciso di fare una vera settimana bianca. La scelta del luogo è stata lunga e  molto ponderata. Io amo i family hotel con tanti servizi, come piscina, spa e miniclub, e cercavo allo stesso tempo un comprensorio sciistico adatto sia a chi muove i primi passi sulla neve come Cipollo, sia a chi scia già e si vuole divertire come Cipolla e sia a chi, come me, vuole godersi passeggiate tranquille e relax.

La scelta è caduta sull’Alto Adige, che in quanto a paesaggi non mi delude mai, l’Alpe di Siusi per l’esattezza e l’Hotel Emmy per il nostro soggiorno, di cui vi parlerò in un prossimo post.

Definire l’Alpe di Siusi a parole è difficile. La natura meravigliosa e maestosa è quello che mi viene in mente. Appena si scende dalla cabinovia si è subito avvolti da un paesaggio alpino mozzafiato, circondati dalle montagne innevate e accecati dal bianco intenso della neve illuminata dal sole.

Arrivare all’Alpe di Siusi

L’Alpe di Siusi è il più grande altopiano d’Europa raggiungibile dal paese di Siusi allo Sciliar con una comoda cabinovia, che in poco meno di 15 minuti sale in quota, a 1800 metri. C’è anche una strada da Siusi ma è chiusa al traffico privato dalle 9 alle 17, si può solo prendere il bus 10. Venendo da sud dall’Autostrada del Brennero, l’uscita è Ponte Isarco e si seguono poi le indicazioni per Alpe di Siusi.

L’arrivo della cabinovia è a Compaccio, che sembra un piccolo centro abitato con tanto di hotel, ristoranti, appartamenti per vacanze, negozi e bar. L’edificio collegato alla cabinovia ospita i negozi di noleggio sci e le due scuole sci dell’Alpe. E’ tutto a portata di mano quindi. Qua e là sui monti troverete qualche rifugio e qualche hotel, ma il cemento selvaggio qui per fortuna non è arrivato e l’immagine è quella del tipico paesaggio montano.

Sull’Alpe non ci si annoia. C’è spazio per tutti: oltre allo sci alpino, ci sono diverse piste da sci di fondo e da slittino, sentieri per ciaspolate e per escursioni a piedi in mezzo alla natura.

Sci di fondo

Sciare all’Alpe di Siusi

Il bello dell’Alpe di Siusi è che ha tante piste, blu, rosse ed un paio di nere, adatte ad ogni tipo di sciatore, dal principiante all’esperto e tutte molto ampie perché sull’altopiano ci sono pochi boschi. Ogni giorno si può sciare su piste diverse.

Le piste e gli impianti da Compaccio

La partenza è da Compaccio dove ci sono i due campi scuola. Da qui scendono due piste blu che portano alle seggiovie Panorama e Bullaccia e allo skilift Eurotel  e alla seggiovia Euro, questi ultimi due perfetti per scendere su brevi piste semplici.

Da Panorama a 2009 metri scendono le piste 14 blu e 15 rossa, ampie e divertenti da percorrere.

Seggiovia e pista Panorama

All’arrivo della seggiovia/cabinovia Bullaccia si può raggiungere a piedi la piattaforma panoramica da cui osservare le imponenti catene montuose. Nelle giornate di sole si vedono tutte le Dolomiti: una meraviglia.

Partenza delle piste da Bullaccia

Dietro al Bullaccia c’è uno skilift da cui partono la pista rossa 80 e la blu 83, poco affollate e molto belle. Dal Bullaccia si torna a Compaccio con le piste rosse 76, 77, 79 e la mitica nera 78.

Altre belle piste blu e rosse si possono fare con la seggiovia Laurin, raggiungibile scendendo dietro Compaccio sulla pista rossa 75, o con la seggiovia Spitzbühl.

Anche dalla zona Saltria avrete l’imbarazzo della scelta tra le tante piste a disposizione. Da qui si può prendere lo skibus e arrivare a Monte Pana da cui parte il Sellaronda, un circuito sciistico circolare che permette di sciare intorno al massiccio del Sella, superando ben quattro valichi montani.

Le protagoniste assolute sono la montagna che ci avvolge e la neve che rende il paesaggio incantevole. Io sono rimasta subito colpita dall’imponenza delle montagne intorno a noi, il Sassolungo e il Sassopiatto e lo Sciliar, che maestosi dominano tutto l’altopiano. Sciando o anche solo camminando si è totalmente immersi nella natura incontaminata, silenziosa e maestosa a cui non si può che portare rispetto.

Le scuole sci dell’Alpe di Siusi

Per i bambini che si avvicinano allo sci ci sono due scuole sci a disposizione: la scuola rossa e la scuola blu. Entrambe hanno un proprio campo scuola all’arrivo della cabinovia. Noi abbiamo scelto la scuola rossa, la Skischool Alpe di Siusi e ci siamo trovati molto bene. Il campo scuola è grande e ha tre tapis roulant: due per i piccolini di 3-4 anni e i principianti e un terzo più lungo per le prime discese sulla neve.

Scuola sci rossa

La scuola blu, 3000 Sciliar Ski School, ha un campo scuola leggermente più piccolo, con un solo tappeto.

Entrambe le scuole organizzano corsi collettivi per bambini e lezioni con maestri privati. I prezzi si equivalgono. Una lezione con maestro privato nell’orario di punta (dalle 9 alle 13) costa 55 euro, ogni partecipante in più paga 10 euro. Dopo le 13 il prezzo scende a 43/44 euro a seconda delle scuole.

Cipollo e il suo cuginetto hanno imparato con il maestro Marco, che li ha avvicinati allo sci con un approccio amichevole e rilassato.

Cipolla ha partecipato al corso collettivo Big Sammy (169 euro per 5 giorni), adatto a bambini dai 6 anni in su poco esperti, che vengono suddivisi per livello in gruppi da 9/10 bimbi. In genere il corso dura tre ore al mattino, mentre l’ultimo giorno venerdì i bambini restano tutti insieme con il maestro a pranzo e finiscono alle 15.30. In questa giornata i vari gruppi partecipano alla gara di fine corso, un’occasione per mettersi alla prova e guadagnare la tanto agognata medaglia.

I piccolissimi imparano a sciare con il corso Mini Sammy: due o tre maestri li avvicinano allo sport in modo divertente. E per tutti merenda a metà mattina!

Il momento della merenda

Consiglio dei Cipolli: telefonate alle scuole sci con un certo anticipo per prenotare i vostri corsi o lezioni. Avrete così la certezza di trovare gli orari a voi più congeniali. Un ufficio della scuola rossa è nel negozio di sport Fill a Castelrotto, in una volta sola si prenotano così gli sci e si pagano le lezioni.

Entrambe le scuole hanno un kindergarten al coperto per i bambini e un servizio di baby sitting per i piccolini fino a 2 anni.

Qui trovate tutte info e i prezzi della scuola rossa e blu.

Alpe di Siusi: prezzi di skipass e noleggio sci

Come dicevo, la strada all’Alpe di Siusi è chiusa al traffico dalle 9 alle 17. Chi soggiorna in un hotel in quota può percorrere la strada a qualsiasi ora solo il giorno dell’arrivo e delle partenza. Per raggiungere l’Alpe il mezzo più comodo è certamente la cabinovia da Siusi a Compaccio. La tratta andata e ritorno giornaliera è di 16 euro per l’adulto e 9 euro per i bambini da 8 anni in su.

C’è anche la cabinovia da Ortisei in Val Gardena che arriva in zona Piz. Un modo alternativo può essere l’autobus Alpe di Siusi Express, linea 10, al costo di 16 euro andata/ritorno.

Per chi scia è sicuramente conveniente comprare lo skipass a più giorni che permette di utilizzare tutti gli impianti di risalita, cabinovia inclusa. Potete trovare qui i prezzi. Da notare che i bambini nati dopo il 26 novembre 2008 hanno lo skipass gratuito con l’acquisto di uno skipass adulto.

Per i bambini che iniziano a sciare, sarà il maestro che, dopo la prima lezione nel campo scuola (dove non c’è bisogno di alcun skipass), valuterà il tipo di skipass da acquistare. Per i primi giorni può essere sufficiente la tessera a punti di 15 euro, valida su specifici skilift e seggiovie.

Spesso al mattino si formano code alle biglietterie e soprattutto all’ingresso della cabinovia. Se avete la possibilità comprate gli skipass on line o fermatevi alla biglietteria appena arrivate a Siusi, di modo che l’indomani siate subito pronti per salire in cabinovia.

Per quanto riguarda il noleggio sci ci sono tanti negozi di sport in paese (Castelrotto e Siusi) o in quota. Noi ci siamo serviti da Sporthaus Fill , che è convenzionato con il nostro hotel e abbiamo usufruito di uno sconto del 20% e del deposito sci gratuito. Per 5 giorni di noleggio di sci scarponi per due bambini e un adulto abbiamo speso indicativamente 250 euro.

Consiglio dei Cipolli: appena arrivate andate al negozio sci e provate la vostra attrezzatura. La troverete il giorno dopo nel negozio a monte insieme all’armadietto nel deposito sci, potrete così iniziare subito a sciare. Noi abbiamo fatto in questo modo e ci siamo trovati benissimo.

Chi ha i propri sci e scarponi può acquistare il solo deposito sci al prezzo di 6 euro al giorno. In questo modo si arriva alla cabinovia leggeri e si mettono scarponi e sci giusto poco prima di lanciarsi sulle piste.

Le giornate sulla neve sono passate velocemente. Seguitemi nel prossimo post in cui vi darò qualche idea su come divertirsi sull’Alpe anche se non si scia.

Share if you like it

2 pensieri su “Sciare sull’Alpe di Siusi: un paradiso per grandi e piccini

  1. Ciao, devo dirti che non ho mai trovato così tanti e utilissimi dettagli in un blog.
    Da ora in avanti non mi muoverò più senza avere consultato i tuoi articoli (questi non sono “post”, sono articoli degni di un giornale specializzato)

    Anzi, se avessi bisogno di qualcuno che mi organizza un viaggio tu lo faresti?

    A presto,
    Costanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *