Weekend a Dresda con i bambini

A solo un paio d’ore di auto da Berlino, Dresda, la capitale della Sassonia, è considerata una delle più belle città barocche d’Europa.  Noi l’abbiamo visitata nel weekend di ferragosto, all’interno del nostro itinerario con i bambini nel Brandeburgo, e abbiamo scoperto una bellissima città, ospitale, divertente e family-friendly.

IMG_7546

Primo giorno a Dresda con i bambini

Arriviamo in città di mattina, con la nostra auto noleggiata all’aeroporto Schöneberg di Berlino.

Il tempo di sistemarci in hotel, l’Holiday Inn Express, in pieno centro, scelto tatticamente per poter visitare a piedi la città e raggiungere in breve tempo tutti i luoghi di maggior interesse, ed usciamo, entusiasti di iniziare subito la scoperta di Dresda. La nostra camera, una doppia adibita a quadrupla, non è grande, ma è pulita e funzionale e per una notte va più che bene. Soprattutto l’hotel Holiday Inn Express ha un prezzo davvero competitivo e una posizione centrale, oltre alla colazione a buffet con un’offerta molto ampia. Tutti fattori che ce lo hanno fatto scegliere. Tenetelo in considerazione per il vostro soggiorno a Dresda con i bambini.

20150815_174607

Dresda è una città bellissima, ricca di edifici e palazzi storici, principalmente barocchi, testimonianza del suo passato di centro culturale e artistico dell’Europa del XVIII secolo, quando era conosciuta come la “Firenze sull’Elba”. Purtroppo la città ha subito notevoli devastazioni dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, ma la sua ricostruzione è stata fortemente voluta dai suoi cittadini e dalle autorità locali e finalmente adesso rivive dell’antico splendore.

Il suo centro storico, l’Altstadt, la città vecchia, è relativamente piccolo e il fatto di essere quasi tutto chiuso al traffico permette di visitarlo comodamente a piedi, con i bambini nel passeggino. Ovviamente potete usare anche i mezzi pubblici, tram e autobus, soprattutto se avete bambini che non amano camminare.

Nella città vecchia si trovano i più importanti edifici storici e le chiese più belle come la Frauenkirche, nella piazza Neumarkt, che è stata quasi completamente distrutta dai bombardamenti della seconda guerra mondiale ed è rimasta così per lungo tempo. Il suo restauro infatti è avvenuto solo di recente.

IMG_7416
Frauenkirche

Noi non ci siamo fatti mancare la salita in cima alla cupola, da cui si può ammirare un bellissimo panorama della città. L’interno non è particolarmente interessante a mio parere, essendo moderno, ma salire in cima alla cupola è da non perdere, soprattutto con i bambini al seguito, che in genere amano salire in cima a torri, campanili e palazzi. L’accesso è comodo, si percorre una grande rampa che si affaccia sull’interno della Chiesa e le poche scale sono solo nella parte finale.

IMG_7442
Interno della cupola della Frauenkirche

Una volta scesi, torniamo sulla piazza Neumarkt intorno alla chiesa, dove ristoranti e locali con i tavolini all’aperto ci invitano ad una sosta.

PicMonkey Collage
Vedute dalla Frauenkirche

Proseguendo verso nord, si incontrano altri edifici e chiese di notevole interesse: l’Hofkirche, la cattedrale, il Castello residenziale, lo Zwinger, sede di quattro musei, il teatro Semperoper e l’Albertinum, con la Pinacoteca dei Nuovi Maestri. Sono tutti musei che meriterebbero una visita, ma il tempo a nostra disposizione è breve purtroppo e ci accontentiamo di ammirarli dall’esterno.

20150816_110326

IMG_7329
La Cattedrale di Dresda: Hofkirche

Deviate per Schlossplatz/Augustusstraβe e  potrete ammirare il murale chiamato “il corteo dei principi” lungo 102 metri, dipinto sul muro dell’ex Scuderia Reale, davvero suggestivo.

IMG_7318
Il corteo dei principi

Arriviamo così al fiume Elba, che divide la città tra la parte antica e quella più nuova: la Neustadt. Non si può non raggiungere e passaggiare sulla famosa Brühlsche Terrasse, la balconata d’Europa, un’ampia terrazza sul fiume da cui si gode di una vista spettacolare sulla città.

Cipollo sul Balcone d'Europa
Cipolla sulla Balconata d’Europa

Siamo capitati  in città, a nostra insaputa, durante il weekend in cui si svolge la festa più importante dell’anno per Dresda: il Canaletto Festival, la festa della città di Dresda, che offre un ricco programma di musica, eventi, giochi, attività per famiglie e tanti stand gastronomici. Le strade e le piazze sono piene di bancherelle con specialità locali, prodotti tipici e birra a fiumi. In ogni angolo della città ci sono palchi con spettacoli teatrali e concerti, giochi per bambini, e tavolate di persone che mangiano e bevono in allegria. E’ l’evento annuale più importante della città e migliaia di persone sono in giro per fare festa, mangiare e bere fino a tardi. Mi domando come possa essere la città negli altri momenti dell’anno, ma è davvero divertente vederla così. Quest’anno la festa si svolgerà dal 19 al 21 agosto. Se state programmando un viaggio a Dresda in estate, considerate di visitarla in questi giorni, né voi né i vostri bambini vi annoierete.

PicMonkey Collage1
Ci si diverte al Canaletto Festival

Dopo aver cenato in uno storico ristorante della città Warzke am Ring, a due passi dal nostro hotel, passiamo la serata nella piazza Altmark, tra le postazioni del Lego, dove i bambini possono giocare con i famosi mattoncini, una piccola ruota panoramica su cui non possiamo non salire e uno spettacolo di capoeira (non propriamente tedesco in effetti). Senza accorgercene, arriva velocemente l’ora della nanna. I Cipolli tornano stanchi ma felici in hotel.

IMG_7456

Secondo giorno a Dresda con i bambini

Il nostro secondo giorno in giro per Dresda lo passiamo nella Neustadt, la città nuova, che raggiungiamo superando il fiume Elba, attraverso l’Augustusbrucke, il ponte Augustus, che per la festa è completamente pedonale. La grande ruota panoramica e i tanti giochi lungo il fiume sono lì ad attenderci.

IMG_7551

20150816_154432
Giochi medievali al Canaletto Festival

Prima però, facciamo un salto a vedere, sebbene solo dal cortile d’ingresso, il Palazzo Giapponese, sede del Senckenberg Naturhistorische Sammlungen, il museo di storia naturale, che in quei giorni ospitava una mostra sui dinosauri. Purtroppo non avevamo tempo per visitare questo bel museo, ma se capitate a Dresda cercate di non farvelo sfuggire.

IMG_7533

La parte nuova della città è caratterizzata da due strade principali: Konigstrasse e Hauptstrasse, quest’ultima tutta pedonale, mete soprattutto per lo shopping.

Proseguiamo in direzione nord, verso la zona più alternativa della città, l’Aussere Neustadt, con locali alla moda, negozi etnici, caffè e gallerie d’arte. Camminiamo lungo la via principale, la Alaun-strasse, alla ricerca di un ristorante per il pranzo. Peccato per il tempo, ha cominciato a piovere e non riusciamo a gustarci a pieno la bellezza del caratteristico Kunsthofpassage, cinque cortili, ciascuno con localini e atelier. Dobbiamo accontentarci di sederci in un ristorante messicano al chiuso.

PicMonkey Collage2
Particolari di alcune strade a Aussere Neustadt e il Kunsthofpassage

E’ giunto il momento di tornare all’hotel a riprendere la nostra auto per proseguire la nostra vacanza. Dobbiamo salutare Dresda, ma i Cipolli sono entusiasti perché il viaggio è solo agli inizi, il nostro tour del Brandeburgo vero e proprio sta per cominciare.

Auf wiedersehen Dresden, auf wiedersehen Sachsen!

 

Share if you like it

2 pensieri su “Weekend a Dresda con i bambini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *